Rossi su manovra: “Non ha una visione del futuro”

Enrico Rossi

🔈È intervenuto il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi sulla manovra: “Il problema del debito esiste, non l’hanno inventato banchieri”

Gimmy Tranquillo ha intervistato il Presidente Enrico Rossi:

“Sono preoccupato perché il problema del debito esiste, non se lo sono inventati i cattivi banchieri o i burocrati, e lo spread già qualche miliardo un più ci costa. Ma c’è un punto in particolare su cui questa manovra cade: è una manovra che non ha visione del futuro, è tutta schiacciata sul presente. Distribuisce un po’ di soldi, li mette immediatamente nelle tasche. Speriamo che almeno questa operazione possa riuscire”. Lo ha detto il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, parlando con i giornalisti a margine della cerimonia di consegna del Pegaso d’oro alla memoria del climatologo Giampiero Maracchi.

“Non si capisce ancora bene – ha proseguito Rossi – se il reddito di cittadinanza sostituisce la legge di lotta alla povertà, che la Caritas e l’alleanza contro la povertà chiedono che si finanzi. Fa un condono che è sempre piuttosto una cosa grave, perché significa schierarsi dalla parte dei furbi e non dei cittadini che le tasse le pagano regolarmente. Poi fa un altro condono addirittura a Ischia: ma cosa deve accadere perché il popolo dei Cinque Stelle, almeno in parte, si faccia sentire? Fa un condono anche edilizio a Ischia, una cosa grossa. Ma scherziamo?”.

Per Rossi, quello che manca, “è soprattutto una politica per lo sviluppo. La parte degli investimenti è minimale e non cambia la musica rispetto al passato. Invece, se vogliamo far crescere il Paese e creare occupazione la vera svolta doveva avvenire sulla crescita mettendo più investimenti pubblici a favore delle infrastrutture, delle scuole, di tutto ciò di cui il Paese ha bisogno compreso l’assetto idrogeologico”.

avatar