Maggio Musicale, approvato bilancio preventivo 2022

Maggio Musicale
Foto di archivio

Firenze, il Consiglio d’Indirizzo della Fondazione del Maggio Musicale Fiorentino, alla presenza del sindaco di Firenze e presidente del Maggio Dario Nardella e del sovrintendente Alexander Pereira, ha approvato il programma artistico e il bilancio preventivo 2022.

Il sindaco di Firenze Dario Nardella, al termine della riunione ha dichiarato: “Il Teatro del Maggio Musicale sta vivendo una fase straordinaria della sua vita, con un rilancio artistico di livello mondiale post-covid e la realizzazione del nuovo auditorium concertistico ‘Zubin Mehta’, un gioiello di architettura e tecnologia”.

A proposito della riunione del Consiglio, il sindaco ha ringraziato il Sovrintendente, il Consiglio e il Collegio dei Revisori per l’approvazione del bilancio preventivo 2022 che “non contempla ancora gli ulteriori benefici derivanti dalla manovra nazionale sulla ripatrimonializzazione della Fondazione da parte dello Stato”.

“Quanto al consuntivo – ha specificato Nardella – si profila un anno da record per i ricavi da sponsorizzazioni. Mai nella sua lunga storia questo teatro è riuscito a raggiungere più di 7 milioni e mezzo di euro di sponsorizzazioni e donazioni. È un dato molto incoraggiante soprattutto se consideriamo che questo anno è stato ancor segnato dalla pandemia e dalle limitazioni parziali di organizzazione dei concerti in presenza. Una parte rilevante di questi contributi è legata proprio alla promozione delle attività nella nuova sala da concerti”.

L’auditorium Mehta, che proprio oggi ha ospitato la prima prova in assoluto con l’orchestra, il coro, il maestro Mehta e i solisti impegnati nel “Fidelio”, vivrà una sorta di triplice inaugurazione: il 21 dicembre alla presenza del Capo dello Stato, il 22 con il concerto replicato per la Città e il 23 con la prima opera prevista in cartellone, appunto il “Fidelio” di Ludwig Van Beethoven.

“Il programma dell’anno prossimo, con titoli e artisti di fama e di grande qualità – ha proseguito il sindaco – si svolgerà in gran parte della nuova sala per consentire di terminare i lavori nella prima grande sala operistica del Maggio. Il Festival del Maggio segnerà la sua 84/a edizione, a 90 anni dalla fondazione, all’insegna di Daniele Gatti e Zubin Mehta. Sono inoltre molto felice della nascita dei due nuovi festival, di Carnevale e quello invernale. Con questo cartellone riprenderemo alla grande la produzione artistica dopo il lungo periodo di limitazioni legato al Covid”.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments