Madre minacciata a morte, arrestato figlio e fidanzata

Firenze

Un uomo di 35 anni e la fidanzata 20enne, coppia residente a Scandicci (Firenze), sono stati arrestati dai carabinieri di Scandicci con l’accusa di atti persecutori.

Avrebbero minacciato di morte la madre del 35enne, che impaurita ha contattato il 112 chiedendo l’aiuto dei militari. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri intervenuti nell’abitazione della madre, in passato i due avrebbero picchiato la donna, arrivando anche a tentare di soffocarla. Le violenze, sia fisiche che psicologiche, sarebbero iniziate nel 2014, per poi aumentare progressivamente per frequenza e intensità quando la fidanzata del
figlio è andata a vivere con la suocera.

Le violenze sono iniziate con offese e soprusi psicologici, che poi hanno costituito la costante della convivenza madre-figlio, per poi aumentare di intensità e gravità passando prima a spinte e schiaffi fino ad arrivare, in alcune occasioni, a tentativi di soffocamento. Ieri sera, oltre alle solite angherie verbali, la coppia ha rivolto alla donna vere e proprie minacce di morte tanto che, impaurita e conscia della possibilità che dalle parole potessero
passare ai fatti, ha chiesto aiuto ai carabinieri tramite il 112.
Il tempestivo intervento dei militari ha permesso di sedare immediatamente gli animi della coppia e di ricostruire in maniera puntuale l’evolversi ed il ripetersi nel tempo dei maltrattamenti subiti dalla donna che nel frattempo è stata trasportata all’ospedale
per accertamenti. La coppia è stata dichiarata in arresto ed associata al carcere di Sollicciano.

Commenta la notizia

avatar