Lega, incendiata la campanelliera della sede di Firenze

Lega

Firenze, ignoti hanno cercato di dare fuoco alla sede della Lega lo riferisce postando su Facebook il segretario comunale del partito Federico Bussolin.

È accaduto nella tarda serata di ieri, mentre, spiega il segretario della Lega Bussolin, “alcuni di noi erano dentro per una riunione”: “Abbiamo spento subito la fiamma” che, dalla foto postata su Fb, ha interessata la campanelliera.

“E’ uno schifoso tentativo di metterci paura, ma non ci riusciranno. Andiamo avanti”, scrive sempre Bussolin. “Vile attentato alla sede della Lega di Firenze, speriamo che i colpevoli vengano presto consegnati alla giustizia”, commenta in una nota il commissario regionale della Lega Mario Lolini esprimendo “massima vicinanza e solidarietà” a “Bussolin e ai militanti che con lui erano nella sede. Solo la loro prontezza ha evitato conseguenze ben più gravi. Speriamo che con la visione dei filmati le forze dell’ordine assicurino alla svelta i colpevoli alla giustizia e che questi vengano puniti in maniera severa”.

“Sono fatti che non dovrebbero accadere. Sono molto dispiaciuto di questo episodio anche perché è il primo che si caratterizza per le modalità con cui è stato realizzato. L’auspicio è che sia un episodio isolato. Tuttavia l’avvicinarsi delle elezioni e il clima politico effervescente di queste settimane possono aver innescato questo tipo di reazione che stigmatizzo in maniera molto dura”. Lo ha detto il prefetto di Firenze Valerio Valenti, a margine di una iniziativa a Palazzo Vecchio, a proposito del tentativo di incendio di ieri sera alla sede di Firenze della Lega di Salvini. “Mi auguro che attraverso le telecamere di sorveglianza sarà possibile risalire alle origini di questo episodio”, ha aggiunto Valenti. (ANSA).

Solidarietà’ viene espressa anche sulla pagina Facebook di Bussolin da parte dei sostenitori della Lega: “Tutta la mia solidarietà a tutti voi, forza ragazzi non ci lasciamo intimidire da questa gentaglia, forza Lega” mentre qualcun altro identifica già ‘potenziali’ autori del gesto: “Sono le Coperative rosse ricambiate con la stessa moneta” accusa e incita alla reazione Teresa.

“Un gesto vile che condanniamo con forza. Un atto intimidatorio inaccettabile in una città aperta e democratica come la nostra. La violenza non ha niente a che fare con il confronto politico civile. La mia solidarietà alla Lega di Firenze”. Lo ha scritto, su Twitter, il sindaco di Firenze Dario Nardella, a proposito del tentativo di incendio di ieri sera alla sede fiorentina della Lega mentre era in corso una riunione.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments