Indagini su aggressioni a minori vicino al luna park di Scandicci

badante
Immagine di archivio Controradio
Indagini su aggressioni a minori vicino al luna park di Scandicci
/

Indagini dei carabinieri sono in corso per violenze e intemperanze avvenute anche ieri sera, sabato, al luna park allestito in concomitanza con la tradizionale grande fiera di Scandicci, vicino a Firenze, effettuata per il 156/o anno.

Nell’area delle attrazioni ludiche ci sono stati tre episodi distinti su cui vengono fatti accertamenti. Sono tutti fatti gravi, anche in ragione dell’eta’ dei coinvolti. Un minorenne, riferisce l’Arma, e’ stato aggredito da coetanei al punto tale che gli hanno fratturato il braccio sinistro, una ragazzina invece e’ stata soccorsa dal 118 perche’ in stato di forte alterazione per l’assunzione di bevande alcoliche, un’altra ragazzina ha denunciato di essere stata molestata da un soggetto che e’ scappato. L’Arma dei carabinieri, con la compagnia di Scandicci, ha svolto una costante opera di controllo sia nell’area della fiera sia nelle strade vicine nei giorni della manifestazione (iniziata l’8 ottobre, oggi si conclude). Finora, nei giorni della fiera, sono state controllate circa 150 persone e ne sono state denunciate – in altri, distinti episodi – altre in stato di liberta’. Sono un minore in possesso di circa cinque grammi di hashish, un bilancino, una pistola giocattolo munita di tappo rosso; un 17enne che ha spintonato i carabinieri per fuggire e non farsi identificare, poi, quando l’hanno bloccato nei pressi del luna park dopo un breve inseguimento a piedi, ha dato false generalita’ e veniva trovato in possesso di un coltello; sono stati segnalati alla prefettura di Firenze due minori ed un 27enne per detenzione di hashish per uso personale; e’ stato trovato un involucro di circa 5 grammi di marijuana gettato da un altro soggetto ancora mentre fuggiva. I carabinieri nelle varie attivita’ di ordine pubblico sono stati coadiuvati anche da unita’ cinofila e da un contingente del battaglione Toscana nonche’ dalla polizia municipale.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments