Giovane morto dopo caduta per buca, in 1500 a funerali

buca
Immagine dal profilo FB di Francesco Grazzini, amico di Niccolò

Commozione e tristezza per l’ultimo saluto a Niccolò Bizzarri, lo studente fiorentino 21enne, affetto da una grave patologia, la distrofia di Duchenne, e costretto su una sedia a rotelle, morto lunedì all’ospedale di Santa Maria Nuova a seguito di una caduta che, secondo testimonianze, sarebbe causata dal selciato dissestato di piazza Brunelleschi, in pieno centro di Firenze.

Circa 1.500 persone hanno partecipato ai funerali che sono stati celebrati da don Elia Carrai nella basilica di Santissima Annunziata.

Uscendo dalla chiesa la madre si è detta “grata per questo figlio, un angelo”: “Mi raccomando – ha continuato – nei prossimi giorni stateci vicino, ne avremo bisogno”. Un lungo applauso ha accompagnato l’uscita del feretro dove è stato appoggiato il ‘tocco’ dell’Università e un fiore anthurium rosso. Presente il sindaco di Firenze Dario Nardella.

avatar