Giani: “Oggi ordinanza su restrizioni visite ospedali”

Foto Controradio

?Firenze, “Oggi firmerò un’ordinanza che uniforma sul territorio regionale l’accesso dei visitatori, dei parenti e non, negli ospedali”. Lo ha affermato Eugenio Giani, presidente della Regione Toscana, a margine di una conferenza stampa.

“Abbiamo avuto un atteggiamento rigoroso per le Rsa, e abbiamo intensificato le precauzioni per gli ospedali”, ha aggiunto. “Ho fissato con questa ordinanza – ha spiegato poi Giani – che firmerò questo pomeriggio, il criterio che vi deve essere certamente un restringimento: quindi le visite dovranno essere di una persona, non più persone, che potrà stare con il proprio parente non più di dieci minuti, e possibilmente a giorni alterni. In questo caso ho inserito la parola ‘preferibilmente’, perché poi se si vede che è necessario poter seguire il percorso del medico ogni giorno vi sarà questa discrezionalità di poterlo consentire. Insomma, una rete più rigorosa che mettiamo senza arrivare ad impedire la visita”. Per il governatore toscano, “questo è il criterio che seguiamo ora, e lo usiamo per tutti gli ospedali toscani: poi vedremo nei prossimi giorni se vi sarà la necessità di stringere ancora”.

Giani, ha aggiunto che sul tema degli orari delle scuole, per il quale aveva auspicato uno scaglionamento, “è in corso il dibattito su come e dove poter intervenire”. Il governatore toscano ha poi ribadito la sua posizione in tema di trasporto pubblico locale: “Consiglio alle amministrazioni comunali – ha detto – di utilizzare tutti gli strumenti che ci sono, penso alla polizia municipale, per verificare lo stato degli assembramenti, ma non posso andare oltre il consiglio”

In merito a eventuali interventi restrittivi, il presidente della Toscana Eugenio Giani ha spiegato di non voler fissare “equivalenze numeriche fra quella che è la soglia e quelli che poi sono gli interventi: gli interventi devono essere commisurati alla qualità dei numeri. È evidente che se i numeri si presentano con un corso rapido di occupazione delle terapie intensive è un discorso, se invece i numeri si presentano con un’alta percentuale di asintomatici, che ancora vede non coperto nemmeno il 20% delle terapie intensive che abbiamo in Toscana, il discorso è un altro. Quindi non guardiamo i numeri, ma guardiamo alla qualità con cui si presenta il fenomeno”.

Gimmy Tranquillo ha intervistato il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani:

0 0 vote
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments