Giani, ministro Speranza ufficializza Toscana resta gialla

Giani

Firenze, “Ho sentito il Ministro Speranza – ha scritto sulla sua pagina Facebook Eugenio Giani, presidente della Regione Toscana – Grazie ai risultati del lavoro di queste settimane, mi ha ufficializzato che la Toscana continuerà ad essere zona gialla”.

“Le scuole superiori – ha aggiunto il presidente Giani – saranno aperte in presenza al 50%. Non abbassiamo la guardia, continuiamo a fare attenzione e proteggerci. Dipende tutto da noi, manteniamo la nostra regione in zona gialla, rendiamo la #ToscanasiCura”.

“Se ci saranno fatti nazionali che influenzano – ha poi detto Giani a margine della firma di un accordo per il distretto conciario di Santa Croce – non dobbiamo anticipare le conclusioni, ma dobbiamo solo vedere come si sviluppa la situazione in Parlamento nelle giornate di lunedì, martedì, mercoledì”.

“Io in Toscana non prevedo nell’immediato niente che modifichi gli assetti – Lo ha inoltre affermato Eugenio Giani, rispondendo a una domanda dei giornalisti su possibili riflessi in Toscana della crisi di governo in corso – Perché non ci sono stati fatti specifici che riguardano la Toscana”.

Per la somministrazione dei vaccini, “dopo anziani di Rsa e operatori sanitari, gli insegnanti e le scuole avranno un carattere di priorità – ha affermato Eugenio Giani, ricordando che “ieri eravamo al 71% dei vaccini che ci sono stati consegnati”, e che “complessivamente la Toscana si avvia ai 70.000 vaccinati: siamo quindi fra le regioni che ne hanno fatti di più a livello italiano e questo è motivo di orgoglio”.

“Sta diventando un po’ il vanto della Toscana – ha detto Giani, sempre a margine della della conferenza stampa del distretto conciario di Santa Croce – aver rimesso fin dall’11 gennaio la possibilità delle scuole medie superiori di riaprire con il 50% a regime. Sono contento anche perché oggi siamo a venerdì, quindi non possiamo tirare fino in fondo le somme, però è da lunedì che i ragazzi sono a scuola, e stamani erano 424 i contagi in Toscana, confermando che questa settimana mai la soglia dei contagi giornalieri è andata oltre i 500, sempre sotto i 500 contagi. È la prima volta che avviene dalla prima settimana di ottobre, ovvero da quando vivemmo la crescita”, “quindi sento che la scelta che abbiamo fatto è una scelta giusta”

0 0 vote
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments