Dom 21 Lug 2024

HomeToscanaPoliticaGiani: con 'campo largo' si vince

Giani: con ‘campo largo’ si vince

Lo ha affermato Eugenio Giani, presidente della Regione Toscana, secondo cui su un piano generale “è evidente che, se non si arriva a ottenere il campo larghissimo, comunque l’obiettivo deve essere sempre quello di un campo largo”. Saccardi (IV): “singolare vedere l’accoppiata Pd-Movimento 5 Stelle a Firenze”

“E’ evidente che, se non si arriva a ottenere il campo larghissimo, comunque l’obiettivo deve essere sempre quello di un campo largo”. Lo ha affermato Eugenio Giani, presidente della Regione Toscana, secondo cui bisogna “ritrovare le ragioni di un dialogo, di un confronto sui problemi, e di una capacità di programmi che unisca appunto in un campo largo, a mio giudizio è l’obiettivo che si devono porre con modestia e serietà tutte le forze del centrosinistra”.

Giani, parlando a margine della presentazione di un nuovo progetto per la cantina Poggio antico di Montalcino, ha sottolineato che “la Toscana è stata antesignana del campo largo, perché la Regione Toscana, con il sottoscritto presidente, è governata attraverso un’intesa che vede addirittura 22 sigle tra partiti e movimenti aderire al nostro programma di governo. Io sono presidente, ma Stefania Saccardi di Italia Viva è vicepresidente, l’assessora Serena Spinelli viene da Articolo Uno che era a sinistra del Pd. Il campo largo io lo perseguo, e ritengo che questa unione dei partiti di centro-sinistra, da Italia Viva fino a 5 Stelle, abbia avuto una bella iniezione di incoraggiamento proprio con il responso della Sardegna“.

Per Giani, del resto, “se noi avessimo avuto il campo largo anche alle elezioni del 2022, da Italia Viva al Movimento 5 Stelle, avremmo avuto il 47% dei voti. Se il risultato è stato negativo, lo è stato perché qualche volta in un collegio, a fronte di un’unico candidato del centrodestra, emergevano quattro candidati delle forze frammentate del centrosinistra”.

“E’ singolare vedere l’accoppiata Pd-Movimento 5 Stelle a Firenze ed eventualmente anche in Regione Toscana, visto che, se è vero che le alleanze si fanno sui contenuti, mi pare che ad oggi gli obiettivi del M5s, che sta all’opposizione in Comune e anche in Regione, non siano coincidenti con gli obiettivi programmatici, almeno a sentirli dire, del Partito democratico” gli fa però eco Stefania Saccardi, vicepresidente della Regione Toscana e candidata di Iv a sindaco di Firenze.

“Il Movimento 5 Stelle, non è una novità ed è assolutamente legittimo – ha osservato Saccardi, a margine della presentazione di un nuovo progetto per la cantina Poggio antico di Montalcino (Siena) -, è contrario a tutte le infrastrutture che si stanno progettando in questa città, dall’aeroporto all’Alta velocità, fino alla Multiutility, e quindi francamente sono curiosa di vedere come e su quali obiettivi si realizzerà questa alleanza. Dopo parleremo del resto. Noi stiamo lavorando sul programma, sul rapporto con la città, senza nessun problema. Poi certamente guarderemo cosa sta succedendo intorno a noi, e prenderemo le determinazioni conseguenti”.

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)