Flc-Cgil Firenze, no a rientro scuola ultimo giorno

ritorno in aula
immagine di archivio

‘Sconcerto per appello Nardella, pensi a riapertura settembre’. . Lo afferma la Flc-Cgil di Firenze.

‘In assenza di adeguate misure di sicurezza l’ultimo giorno di scuola in presenza, ben lontano
dall’essere un ‘passo in avanti’, rappresenterebbe un ‘passo indietro’ rispetto al contenimento del contagio e si configurerebbe come un atto non certo responsabile’. Lo afferma
la Flc-Cgil di Firenze, esprimendo ‘sconcerto’ riguardo all’appello del sindaco Dario Nardella per un rientro in classe degli alunni in occasione della fine dell’anno scolastico.
Docenti, personale Ata e dirigenti, sostiene il sindacato in una nota, ‘si sono prodigati con ogni mezzo per non far mancare la loro presenza, garantire una relazione educativa e portare
avanti, nonostante tutto, attivita’ didattiche’, e peraltro ‘al momento non esistono protocolli di sicurezza per il rientro a scuola di ragazzi, insegnanti e personale Ata (se non
esclusivamente per lo svolgimento degli esami di Stato della scuola secondaria), contrariamente a quanto e’ avvenuto per molti altri settori lavorativi’.
Piuttosto, dice Paola Pisano (Flc-Cgil), ‘ribadiamo al sindaco Nardella la necessita’ di coinvolgere il mondo della scuola in un’ampia e ragionata discussione su cio’ che sara’
necessario per la riapertura a settembre’.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments