Dom 26 Mag 2024

HomeToscanaCronacaFirenze: 3 degli arrestati della rissa in S. Ambrogio tornano liberi

Firenze: 3 degli arrestati della rissa in S. Ambrogio tornano liberi

Rilasciati dopo l’ arresto che ha visto coinvolti 4 uomini in una rissa a colpi di bottiglia sul sagrato della chiesa di sant’ Ambrogio la sera del giovedì 10 maggio.

Quattro dei partecipanti della rissa sono stati arrestati dalla polizia, due sono riusciti a fuggire. In manette sono finiti due trentacinquenni, uno originario della Tunisia e uno del Marocco, un 36enne del Senegal e un 37enne di nazionalità marocchina, tutti risultati irregolari in Italia. Il 36enne del Senegal è stato colpito da un provvedimento di espulsione con ordine di allontanamento volontario dall’Italia, emesso dal questore di Firenze.Nei confronti del 37enne del Marocco è stato disposto dalla questura il trasferimento in un centro di permanenza per i rimpatri, in attesa di essere espulso dal territorio nazionale.

Secondo quanto ricostruito, la rissa sarebbe iniziata sul sagrato della chiesa di Sant’Ambrogio, nel corso della quale due gruppi di tre persone ciascuno si sono fronteggiati con calci e pugni e brandendo alcune bottiglie.

Ad avvisare la polizia sono stati alcuni testimoni. Al momento non sarebbe stato possibile risalire alle cause. All’arrivo della polizia due dei partecipanti sono riusciti a scappare. Altri due sono stati fermati nella piazza.
Il tunisino 35enne e il suo coetaneo del Marocco sono stati bloccati in via dei Macci. Prima di essere raggiunti dagli agenti hanno danneggiato alcune auto e scooter in sosta e rubato due bottiglie di birra da un minimarket.
Gli stessi, una volta portati in questura, hanno preso a testate la porta della camera di sicurezza a aggredito due agenti, rimasti lievemente contusi. Tutti e quattro gli arrestati sono stati portati in ospedale per le contusioni riportate, ma solo uno ha acconsentito a farsi medicare.

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)