Farmaceutica: Menarini, allo studio 4 ricerche per malattie oncologiche

Menarini

“Nella nostra ricerca e sviluppo, il percorso della ricerca farmaceutica non è rapido, ci vuole tempo, ci vuole costanza e molti investimenti per riuscire a portare alla luce un farmaco”.

Lo ha detto, parlando dei progetti 2019 della Menarini, Lucia Aleotti, azionista unica e membro del cda del gruppo farmaceutico fiorentino, a margine di un incontro oggi a Firenze sui rapporti Usa-Toscana.
Rispondendo poi a domande sul rallentamento dell’economia italiana, Aleotti ha detto che “non può non preoccupare, è logico, perché la crescita significa più occupazione, più esportazione e più benessere, un momento di stagnazione è preoccupante soprattutto se si arriva da una lunga recessione che aveva visto solo un piccolo segno positivo negli ultimi anni. È chiaro che siamo preoccupati, vorremmo che l’Italia potesse fare molto di più perché ne ha la possibilità”.
avatar