Emergenza freddo: Firenze, dal 2/12 accoglienza per i senza dimora 

Prenderà il via il 2 dicembre l’accoglienza invernale per i senza dimora a Firenze predisposta dal Comune: 151 i posti letto a disposizione per chi decide di lasciare la strada e ‘rifugiarsi’ al caldo nelle strutture di accoglienza, in particolare nell’immobile dell’Orologio (50 posti) e nella Foresteria Pertini (86).  Ci sono poi i posti offerti dalla Caritas per ora a San Martino a Scandicci (15).

Il Comune, si spiega, sta provvedendo alla ricerca di ulteriori soluzioni, sempre in stretta collaborazione con la Fondazione Solidarietà Caritas per poter garantire protezione in particolare nei momenti di maggior freddo. Il servizio si concluderà il 31 marzo prossimo, con possibilità di eventuale proroga legata alle condizioni climatiche avverse che potranno presentarsi. “Quest’anno abbiamo deciso di mettere in campo un sistema di accoglienza invernale ulteriormente potenziato – ha spiegato l’assessore Andrea Vannucci – con il quale vogliamo dare un’attenzione ancora maggiore ai senza dimora e alle varie situazioni di fragilità che gli operatori delle Unità di strada incontrano. Il servizio vuole essere sempre più centrato sui bisogni delle persone in difficoltà a cui vogliamo dare risposte concrete, rapide ed efficaci soprattutto in vista delle rigide temperature invernali”. “Un ringraziamento sincero a tutte le realtà che collaborano all’accoglienza invernale – ha proseguito l’assessore – dimostrando la forte sensibilità della città di Firenze, realmente capace di attivare la propria generosa rete di solidarietà”.
“Un grazie di cuore anche alle varie associazioni che hanno dato la loro disponibilità a collaborare per l’importante attività svolta e per il prezioso aiuto che offrono alle persone più fragili. Ringraziamento che vorrei estendere anche alla direzione servizi sociali, all’Albergo popolare nonché alla Polizia municipale presente durante tutto l’anno a supporto delle Unità di strada”.
Vannucci chiede poi ai fiorentini di segnalare “le persone che dormono per strada e se avete coperte o sacchi a pelo nuovi o in ottimo stato donateli alle associazioni che sono impegnate nel servizio di accoglienza invernale”.

 

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments