Due donne morte annegate ieri in Toscana

lavoro

Una donna è morta ad Antignano (Livorno) a seguito di un immersione. Sempre ieri,  alla periferia di Lucca, una 53enne è morta  bagnandosi nel Serchio

Il corpo di una donna di 50 anni è stato recuperato in mare nel pomeriggio di ieri da una motovedetta della capitaneria di porto di Livorno davanti al porticciolo di Antignano, sul lungomare sud della città. Una volta a terra i volontari della Misericordia hanno tentato di rianimarla purtroppo senza successo. La donna si era tuffata in acqua per effettuare un’immersione, poi sarebbe  stata colta un malore. Un passante ha visto galleggiare il corpo  ed  ha chiamato i soccorsi. E’ la seconda morte al mare in due giorni a Livorno: nel tardo pomeriggio di sabato era annegato un bagnante di 42 anni, probabilmente in seguito a un malore mentre era in acqua di fronte alla spiaggia dell’Accademia, sul lungomare.

Una donna di 53 anni è invece annegata nel tardo pomeriggio di ieri alla periferia di Lucca nelle acque del fiume Serchio, all’altezza di Ponte San Pietro. Secondo una prima ricostruzione, la donna – un’impiegata  della Provincia, residente a Montuolo, località non distante da dove è  avvenuta la tragedia – era andata a cercare refrigerio nelle acque del fiume quando, all’improvviso, è stata trascinata via dalla corrente. A notare la donna in grande difficoltà è stato un uomo che si trovava a sua volta sulle rive del Serchio e che si è  gettato in acqua per cercare di salvarla, ma il tentativo si è rivelato vano. Quando il corpo della donna è  stato recuperato, ormai non c’era piu’ nulla da fare, al medico del 118 non e’ rimasto altro da fare che constatare il decesso

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments