Gio 18 Lug 2024

HomeToscanaCronacaDi Giorgi (PD): Ciao Silvano. E grazie di tutto

Di Giorgi (PD): Ciao Silvano. E grazie di tutto

Messaggio dell’On Rosa Maria di Giorgi, in ricordo del Partigiano Silvano Sarti, scomparso oggi

Con Silvano Sarti scompare un uomo straordinario, che le parole non bastano a contenere. Un uomo di grandissima energia, un trascinatore di folle, dotato di una grande lucidità di pensiero che sapeva naturalmente esprimere con concetti semplici ed allo stesso tempo profondissimi. Una persona di estremo rigore morale che con entusiasmo ha testimoniato fino all’ultimo i valori della lotta di Liberazione contro il nazifascismo che lo vide protagonista, e che furono poi trascritti mirabilmente nella nostra Carta Costituzionale, cui lui faceva sempre riferimento.

Silvano era il simbolo stesso del movimento partigiano fiorentino. Di lui ricordo le tante iniziative pubbliche, quelle fatte nelle scuole quando ero assessore alla pubblica istruzione del comune. E il garbo con cui mi chiamava ‘Rosellina’ spronandomi ad impegnarmi perché i valori della democrazia e dell’antifascismo fossero sempre affermati nelle Istituzioni come nella vita civile. L’ho sentito l’ultima volta due mesi fa: lo stesso tono di voce fermo con cui immancabilmente conquistava l’attenzione del pubblico, chiunque fosse ad ascoltarlo. Anche in quell’occasione mi disse di non mollare, in questo momento così difficile per il nostro Paese Di serrare le fila dell’opposizione contro i pericoli di una deriva autoritaria che lui intravvedeva chiaramente. Era preoccupato dall’incapacità di far fronte comune contro gli avversari.

Mi diceva sempre:” l’unità costa, ma sapessi quanto costa di più la divisione” e citava ad esempio quello che fu fatto con il CNL, quando tutte le differenze delle forze antifasciste furono messe in disparte in vista della lotta contro il nemico comune per la liberazione del Paese .

Silvano lascerà un vuoto profondo: da oggi siamo tutti più soli. Lui però aveva una grande speranza nei giovani, e proprio per questo dobbiamo credere fermamente che le nuove generazioni, con il nostro aiuto, sapranno raccogliere il testimone di quello straordinario manipolo di eroi che, giovanissimi, combatterono per la libertà e la democrazia nel nostro Paese.

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)