Giani su scuola: “Costituirò Comitato per decidere chiusure. Solo in casi eccezionali”

Toscana

“Il nuovo Dpcm attribuisce ai presidenti delle Regioni il potere di stabilire la chiusura delle scuole in determinate situazioni”, per questo “domani, con un’apposita ordinanza, costituirò il comitato per l’emergenza della prevenzione scolastica (Ceps), che si riunirà ogni venerdì sera, dopo che avremo appreso quale sarà il colore della Toscana, e con il quale decideremo su eventuali chiusure delle scuole nella settimana successiva”.

Lo ha annunciato il presidente della Toscana, Eugenio Giani, nel corso di una diretta sui suoi canali social. “La posizione della Toscana – ha sottolineato Giani – sarà sempre quella di tenere le scuole aperte come facciamo dall’11 gennaio, e faremo sempre tutto il possibile per tenere la didattica in presenza. La scuola va chiusa solo in circostanze eccezionali. Ma quando i tecnici ci dicono che le varianti si diffondono soprattutto tra i bambini e i ragazzi, il Dpcm ci dice che il presidente della Regione deve agire”.

“Ho deciso di costituire un comitato di consultazione composto da 15 persone che si riunirà tutte le settimane il venerdì alle ore 17. Quello che decideremo si tradurrà in un’ordinanza che scatterà dal lunedì successivo”, ha spiegato Giani che a tal proposito firmerà un’apposita ordinanza domani.

Nelle regioni rosse tutti gli studenti tornano automaticamente alla didattica a distanza, come prevede il nuovo Dpcm, ma in quelle arancioni, come è oggi la Toscana, la decisione spetta al presidente della Regione nelle province dove si registrano più di 250 contagi settimanali ogni 100mila abitanti, così come nei comuni dove c’è un peggioramento dell’andamento del contagio.

Il comitato, ha spiegato Giani, “sarà composto dal sottoscritto e da 15 persone: l’assessore alla Sanità, l’assessore all’Istruzione, il direttore generale della Giunta regionale, il direttore dell’Istruzione, il direttore della Sanità, poi il direttore dell’Agenzia regionale di sanità che
potrà portare anche l’epidemiologo, il direttore dell’Ufficio scolastico regionale, un rappresentante dei prefetti, un rappresentante dell’Upi e uno dell’Anci, il presidente del
Parlamento degli studenti, e poi i quattro direttori delle tre Asl e del Meyer”.
Il presidente della Regione ha detto che “quello che discuteremo in quella occasione lo tradurrò in un’ordinanza che andrà a scattare dal lunedì successivo”.

LA DIRETTA AUDIO INTEGRALE DEL PRESIDENTE GIANI

0 0 vote
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments