Coronavirus: Toscana sperimenterà cura con plasma guariti

Come spiegato dall’infettivologo pisano Francesco Menichetti, sarà utilizzato “a scopo terapeutico il plasma iperimmune di pazienti convalescenti e guariti dal Covid-19 sui malati critici con polmonite in ventilazione assistita.”

“Nei prossimi giorni, appena avremo tutte le autorizzazioni necessarie, partirà la sperimentazione della plasmaterapia per contrastare l’epidemia. Ovvero, curare i pazienti affetti da coronavirus  con gli anticorpi contenuti nel plasma di quelli guariti”. Lo ha detto a Pisa il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi presentando lo studio sperimentale multicentrico, no-profit, che vedrà l’Azienda ospedaliero universitaria pisana centro coordinatore e promotore a livello regionale.

Come spiegato dall’infettivologo pisano Francesco Menichetti, sarà utilizzato “a scopo terapeutico il plasma iperimmune di pazienti convalescenti e guariti dal coronavirus sui malati critici con polmonite in ventilazione assistita: lo studio ha ottenuto il via libera dal Cnt-Centro nazionale sangue, che ha autorizzato protocolli di selezione dei donatori in ogni regione ed è ora sottoposto all’approvazione del Comitato etico locale per il via libera”.
La sperimentazione avrà come capofila la Toscana, ma coinvolgerà anche Lazio, Marche, Campania, Molise e forze armate.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments