Coronavirus: Nardella,screening alle fermate della tramvia, con dei termometri elettrici”

mobilità

Dobbiamo capire se è possibile”. Lo ha detto il sindaco di Firenze Dario Nardella, in collegamento telefonico con la trasmissione ‘Un giorno da pecora’ su Rai Radio 1.

“Il trasporto pubblico è uno degli aspetti più complessi della fase 2, va gestito con attenzione e il più possibile a livello omogeneo. A Firenze lavoriamo con i tecnici per fare dei rapidissimi screening alle fermate della tramvia, con dei termometri elettrici” per misurare la febbre. “Dobbiamo capire se è possibile”. Lo ha detto il sindaco di Firenze Dario Nardella, in collegamento telefonico con la trasmissione ‘Un giorno da pecora’ su Rai Radio 1. Il Comune, come spiegato da Nardella, ha pronto un piano “che prevede una attenta sanificazione, con i passeggeri che devono essere tutti distanziati.

Mi auguro però che le distanze sui mezzi di trasporto siano le stesse in tutte le regioni”. Sul tema delle scuole Nardella ha ribadito che serve dare attenzione ai bambini: “La fase 2 – ha detto – deve guardare anche alle famiglie. I centri estivi” ad esempio è “necessario che siano aperti”. Il sindaco ha poi risposto a chi gli chiedeva chiarimenti sulle aperture delle imprese: “Abbiamo tante aziende – ha affermato – dei settori moda, metalmeccanica, manifattura che sono pronte. Speriamo che possano aprire il prima possibile. Col presidente della Regione” Enrico Rossi “ci stiamo organizzando anche per aprire prima del 3 maggio, ovviamente dipende dalla collaborazione col Governo. E’ giusto che ci sia una cabina di regia centrale”.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments