Coronavirus: caso di Firenze è imprenditore che vive in città

E’ un imprenditore che vive a Firenze l’uomo di 63 anni che sarebbe risultato positivo al coronavirus e per il quale si aspetta la conferma da parte dell’Istituto superiore di sanità.

Secondo quanto appreso l’imprenditore, che ai primi di gennaio è rientrato da Singapore, vive a Firenze con la famiglia ed è titolare di un’azienda che sarebbe impegnata nel settore meccanica e che ha più dipendenti.

Da stamani sono in corso le interviste delle autorità sanitarie con le persone a lui vicine per ricostruire il più possibile i contatti avuti dal 63enne negli ultimi tempi al fine di circoscrivere l’eventuale necessità di monitoraggio di altre persone. Si tratta di acquisire informazioni sia relative ai contatti personali sia a quelli professionali. Il 63enne adesso è ricoverato, in isolamento, nel reparto di malattie infettive dell’ospedale Santissima Annunziata a Ponte a Niccheri (Firenze) dove è stato trasferito ieri dall’ospedale Santa Maria Nuova.

Davanti all’ospedale di Ponte a Niccheri telecamere e giornalisti si sono posizionati fuori dal nosocomio in attesa di informazioni. La notizia si è diffusa tra il personale e gli utenti dell’ospedale senza che questo abbia comunque causato apprensione anche perchè la struttura da tempo era preparata a eventualità del genere.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments