Mar 23 Lug 2024

HomeToscanaCronacaControradio Infonews: le principali notizie dalla Toscana, 29 giugno 2021

Controradio Infonews: le principali notizie dalla Toscana, 29 giugno 2021

Logo Controradio
Altri podcast
Controradio Infonews: le principali notizie dalla Toscana, 29 giugno 2021
Loading
/

Controradio Infonews: ultim’ora, aggiornamenti, cronaca ed eventi in Toscana nella sintesi mattutina di Controradio. Per iniziare la giornata ‘preparati’.

CONTRORADIO INFONEWS-Prima dose di vaccino ai toscani che ne faranno richiesta entro settembre. È questo l’obiettivo della Regione Toscana in vista dell’estate. Lo ha detto il presidente Eugenio Giani, che ieri ha accompagnato il ministro Roberto Speranza in visita a prato e Firenze.”Anche se abbiamo 600mila dosi al mese per luglio, agosto e settembre” di vaccino Pfizer, anziché 900mila come a giugno, “l’obiettivo di arrivare alla possibilità per ciascuno dei vaccinabili, che sono circa 3 milioni di persone, è”.”Abbiamo programmato – ha aggiunto Giani – le dosi che ci sono arrivate, anche le ultime di giugno, in modo tale da distribuirle bene a luglio” “Se il portale per alcuni giorni è stato fermo, è proprio per riadattare le prenotazioni al numero un po’ inferiore di dosi” ha concluso Giani

CONTRORADIO INFONEWS-E a proposito di vaccini, la procura di Arezzo ha chiesto l’archiviazione per il caso del vaccino somministrato al giornalista aretino Andrea Scanzi, vicenda di marzo per cui venne criticato per ‘aver saltato la fila’. Stando alle conclusioni del pm Marco Dioni, Scanzi non rientrava in alcuna categoria vaccinale di quel momento e dunque non aveva diritto ad anticipare la somministrazione. Tuttavia, dal punto di vista giuridico-legale, per la procura non si configura alcun reato nella condotta del giornalista.

CONTRORADIO INFONEWS- Oggi è il 12/o anniversario della strage ferroviaria di Viareggio (Lucca). Il 29 giugno del 2009 un treno carico di Gpl deragliò e si incendiò causando 32 morti, centinaia di feriti e la distruzione tra le fiamme di un intero quartiere. Per l’occasione la rivista dei ferrovieri ‘Ancora in marcia’ invita i macchinisti di tutti i treni in arrivo, in partenza e in transito nella stazione ad emettere lunghi e ripetuti fischi per far sentire l’affetto e la vicinanza di tutti i ferrovieri.

CONTRORADIO INFONEWS- Divieto permanente di attraversamento per i mezzi pesanti sopra le 18 tonnellate della via Livornese, la Ss 67, a Lastra a Signa (Firenze). Lo prevede un’ordinanza, in vigore dall’1 luglio, decisa dal Comune “a seguito delle lunghe code che paralizzano la principale arteria del territorio a causa delle chiusure della Fi-Pi-Li“. Il tratto interessato, spiega una nota, è quello dall’intersezione con via Santa Maria a Castagnolo fino a Porto di Mezzo. L’ordinanza stabilisce alcune deroghe per, tra l’altro, residenti e categorie di soggetti che abbiano interessi nel territorio e la cui attività sia legata al territorio. Apposita segnaletica sarà installata a cura della Città metropolitana di Firenze anche sulla Fi-Pi-Li.

CONTRORADIO INFONEWS- Tomaso Montanari è il nuovo rettore dell’Università per stranieri di Siena. Montanari, docente di Storia dell’arte moderna era l’unico candidato in corsa, ed è stato votato a larghissima maggioranza, circa l’87% delle preferenze, nel corso delle prime elezioni online dell’Università per stranieri di Siena. Il nuovo rettore si insedierà il 9 ottobre. Montanari è anche presidente del Comitato tecnico scientifico per le belle arti del ministero per i Beni Culturali, membro del Consiglio superiore dei beni culturali e dei comitati scientifici degli Uffizi a Firenze, e dei Girolamini a Napoli.

CONTRORADIO INFONEWS- Sarà attiva dal primo luglio la convenzione tra fondazione Associazione nazionale tumori (Ant) e Asl Toscana Centro per le cure palliative domiciliari. “La convenzione – spiega Ant in una nota – prevede che i malati assistiti da Ant siano riconosciuti come pazienti della rete di cure palliative aziendale e che venga corrisposto all’associazione un contributo per giornata effettiva di assistenza per loro negli ultimi mesi di vita. Nei primi mesi dell’anno, in ragione dello scoppio della pandemia da Covid-19, le richieste di assistenza sono cresciute sensibilmente (+6%) soprattutto per la paura da parte dei pazienti di contagiarsi o di restare soli nelle strutture.

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)