Controradio Infonews: le principali notizie dalla Toscana, 15 settembre 2021

controradio infonews
Foto Controradio
Controradio Infonews: le principali notizie dalla Toscana, 15 settembre 2021
/

Controradio Infonews: ultim’ora, aggiornamenti, cronaca ed eventi in Toscana nella sintesi mattutina di Controradio. Per iniziare la giornata ‘preparati’.

Controradio Infonews – Mezzo milione: sono gli alunni  toscani che oggi  tornano tra i banchi: di cui 150 mila alle primarie, 89 mila alle medie e 159 mila alle istituti superiori.  Secondo i dati dell’ultimo monitoraggio settimanale del Ministro della Salute, in Toscana il personale docente vaccinato con la prima dose è pari all’89% e il 70% degli studenti 12-19 anni avrebbe fatto la prima dose. E’ intanto entrata in funzione la piattaforma che permette ai presidi di controllare di giorno in giorno la validità del certificato verde per il personale della scuola. Nessun obbligo per ora per gli studenti.

Controradio Infonews -“I genitori di alcune scuole di Firenze sono già stati informati che i loro figli faranno parte della didattica a distanza: organizzata dentro le scuole stesse oppure a casa”. Lo ha detto Costanza Margiotta, portavoce del comitato Priorità alla scuola evidenziando che nell’area metropolitana di Firenze “le scuole che hanno reso strutturale la dad sono molte”. Per questo motivo Priorità alla scuola ha indetto, per lunedì 20 settembre, una manifestazione di protesta a Firenze.
Controradio Infonews -Don Francesco Spagnesi, parroco della chiesa dell’Annunciazione alla Castellina a Prato, è finito agli arresti domiciliari con l’accusa di spaccio e importazione di sostanze stupefacenti.  L’indagine è partita dall’arresto di un pratese che aveva portato dall’Olanda un litro di Gbl, la cosiddetta droga dello stupro. Il sacerdote e il pratese, secondo quanto ricostruito dagli investigatori, avrebbero organizzato festini a sfondo sessuale reclutando i partecipanti su un sito di incontri. Secondo quanto emerso dalle indagini, sarebbero stati utilizzati soldi offerti dai fedeli nella raccolta domenicale.
 Un agente di polizia penitenziaria è stato aggredito lunedì notte nel carcere fiorentino di Sollicciano. Secondo quanto reso noto dal sindacato Uilpa, due detenuti dalla loro cella avrebbero buttato dell’olio sul pavimento del corridoio della sezione per farlo cadere e poi, mentre era a terra ferito, avrebbero dato fuoco al liquido. Le fiamme si sono propagate alla divisa dell’agente, che non ha riportato danni da ustione solo grazie all’intervento di un collega.  Dopo l’evento  i detenuti responsabili sono rimasti ristretti nella medesima sezione per mancanza di posti in altri

reparti.

Controradio Infonews -Si avvicina la soluzione per la vicenda del cantiere edile di Pistoia, occupato da giovedì 9 settembre da 10 lavoratori che sono senza stipendio da tre mesi.
La svolta è arrivata poco prima delle 19 di ieri. I lavoratori  hanno lasciato il cantiere e oggi potrebbe essere definito un accordo tra le parti, per la risoluzione del problema delle retribuzioni. Il prefetto ha comunicato al sindacato la disponibilità alla formazione di un tavolo dove riunire le parti in causa.Si è conclusa intorno alle 18 di ieri la manifestazione di protesta dei movimenti no-Green pass a Firenze: i manifestanti, circa un centinaio, hanno chiesto le dimissioni del governatore Eugenio Giani, contestando il certificato verde e stracciando dei finti pass stampati su carta. Presente in via Cavour, fra gli altri, anche Andrea Asciuti, il consigliere comunale fiorentino che ha lasciato la Lega proprio in polemica con la linea del partito sulle vaccinazioni. Intanto altre 32 delibere di sospensione sono state firmate ieri dalla Asl Toscana Centro per inosservanza all’obbligo vaccinale.

Ha patteggiato due anni di reclusione davanti al gup di Firenze, pena sospesa, il farmacista di 27 anni accusato di omicidio colposo per la morte di due fratelli belgi, turisti, che furono trovati cadaveri il 29 settembre 2019 nella loro stanza di un hotel quattro stelle del centro di Firenze. Per l’accusa il farmacista avrebbe venduto due scatole di un potente analgesico a base di oppioidi ai due fratelli i quali poi lo avrebbero ingerito insieme a birra e altri alcolici, trovando entrambi la morte a causa del mix letale.
Per l’accesso all’edilizia residenziale pubblica in Toscana si elimina il criterio dei cinque anni sul territorio regionale come condizione di accesso al beneficio dell’alloggio, ma si introduce una più articolata premialità nella formulazione della graduatoria per la residenza, già a partire dai tre anni di residenza o attività lavorativa. Lo prevede una modifica alla legge toscana perl’edilizia residenziale pubblica (Erp), approvata  dal Consiglio regionale.
‘Toscana ricomincia la scuola’, concerto alle 18 in piazza Duomo  per l’inaugurazione dell’anno scolastico  a livello regionale. E’ annunciato il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi. A seguire il ministro Bianchi visiterà l’istituto don Giulio Facibeni.
0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments