Controradio Infonews: le principali notizie dalla Toscana, 30 aprile 2021

bimba
Copyright: imagoeconomica

Controradio Infonews: ultim’ora, aggiornamenti, cronaca ed eventi in Toscana nella sintesi mattutina di Controradio. Per iniziare la giornata ‘preparati’.

CONTRORADIO INFONEWS: Sono quasi esaurite le 50mila dosi Astrazeneca messe a disposizione sul portale regionale, martedì scorso, per i 70-79enni: la Regione fa sapere che sono ancora prenotabili le ultime  dosi da somministrare entro domenica 2 maggio. Oggi pomeriggio è poi confermata l’attivazione della nuova modalità di prenotazione per i 70-79enni: non più click day fino a esaurimento dosi, ma agenda a lungo termine dal 3 maggio ai primi di giugno per esaurire questa fascia di età. A fine maggio, inoltre, dovrebbe partire la prenotazione per coloro che hanno meno di 70 anni. Per quanto riguarda i fragili, secondo quanto si apprende dalla Regione, si sarebbero registrati sul portale in 182mila, di cui 105mila persone hanno già ricevuto la prima dose. Dei 77mila rimanenti, 28mila sono stati contattati dalle Asl di riferimento in quanto appartenenti alla categoria A. Inoltre ieri, si spiega, sono stati inviati 8mila Sms a coloro che avevano fatto la registrazione sul portale per invitarli a prenotare la somministrazione: al momento hanno prenotato in circa la metà.
“In Toscana si è superata quota 1,2 milioni di somministrazioni e nella sola giornata odierna (29 aprile), alle 19, sono state inoculate oltre 33mila dosi con una copertura del 68,9% degli over 70 (in linea con la media nazionale)”. Così il presidente del Consiglio regionale Antonio Mazzeo su Facebook.
Il presidente della Toscana Eugenio Giani ha spiegato che il generale Figliuolo nei prossimi giorni sarà in Toscana.
CONTRORADIO INFONEWS: Divieto di stazionamento in piedi nelle tre aree del centro di Firenze più a rischio assembramento causa movida e nelle quali ci sarà anche il divieto di consumo di bevande alcoliche, salvo quello effettuato ai tavoli dei locali di ristorazione, nei giorni di venerdì, sabato e domenica dalle ore 16 alle 22. Lo stabilisce un’ordinanza firmata dal sindaco Dario Nardella, concordata durante il Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica. Per prevenire gli assembramenti è previsto anche l’impiego di operatori della protezione civile, di steward, di personale di ditte esterne che lavorano in gestione alla viabilità e dipendenti della Sas, la società di servizi alla strada. Le aree considerate a maggior rischio sono quelle di largo Annigoni, Sant’Ambrogio e borgo la Croce; Santo Spirito; piazza della Repubblica, via Pellicceria e piazza Strozzi. In queste zone sarà anche rafforzata la presenza delle forze dell’ordine. Se necessario, potranno essere disposte chiusure temporanee della circolazione pedonale.
Il Comune di Firenze, d’intesa con la Soprintendenza, “attiverà un progetto per delimitare fisicamente gli spazi del sagrato” della basilica di Santo Spirito, “che saranno inibiti all’accesso, salvo il passaggio per la partecipazione alla funzioni religiose e le visite al museo”.  Secondo quanto appreso, il progetto al vaglio sarebbe quello dell’installazione di una cordonatura mobile.
CONTRORADIO INFONEWS: Non risultano contaminazioni da keu in quanto non sono state rilevate tracce di cromo e antimonio nei primi 14 pzzi sottoposti a controllo nei pressi del 5/o lotto della strada regionale 429, nell’Empolese (Firenze). Lo comunicano Regione Toscana e Arpat sulla base delle prime analisi effettuate nell’ambito della campagna di monitoraggio e controllo delle acque di pozzi presenti lungo il tratto della 429, area soggetta alle indagini della Dda di Firenze per presunti sversamenti di rifiuti conciari, e per la quale è stato attivato il numero verde 800 800 400.

Riccardo Martelli, presidente dell’Ordine dei geologi della Toscana

La procura di Firenze ha chiuso le indagini a carico di un 34enne, Francesco Firano,  abitante a Signa, considerato dalla polizia postale l’autore del più grande attacco cyber-finanziario mai avvenuto in Italia. L’uomo, amministratore unico di una società che gestisce criptovalute, sarebbe al centro di una maxi-truffa che ha prodotto un ‘buco’ di 120 milioni di euro sulla piattaforma informatica hackerata ‘Bitgrail’, con oltre 230mila risparmiatori danneggiati in tutto il mondo. Le contestazioni a suo carico sono di frode informatica, autoriciclaggio, bancarotta fraudolenta e violazione del testo
unico delle disposizioni in materia di intermediazione finanziaria.

CONTRORADIO INFONEWS: Il 1 maggio le grandi strutture di vendita – supermercati, ipermercati e centri commerciali – rimarranno chiusi dopo le 13. La mattina potranno invece rimanere aperti. Il presidente della Toscana Eugenio Giani ha firmato l’ordinanza sulle chiusure grande distribuzione in vista della festività di sabato.

E i sindacati protestano e confermano lo sciopero. Sindacati, retromarcia Toscana su 1/5, sciopero commercio “Ieri la Toscana ha comunicato di disporre la chiusura  anti Covid. Poi però l’ordinanza dice che le strutture potranno stare aperte tutto il giorno, mentre solo le grandi superfici dovranno chiudere entro le 13: un comportamento inaccettabile che dimostra l’inaffidabilità di questa presidenza regionale. Non si cambiano le carte in tavola da un giorno a un altro”. Così i segretari generali Filcams Cgil, Fisascat e Uiltucs Toscana, che confermano per il primo maggio lo sciopero per i lavoratori del commercio.

Sabato 1 maggio i mercati rionali di Firenze potranno restare aperti in via straordinaria. Il Comune ha infatti accolto la richiesta presentata dalle due associazioni di categoria del commercio ambulante Fiva-Confcommercio e Anva-Confesercenti, che per conto dei propri associati avevano sollecitato un provvedimento di apertura dei mercati per dare un sostegno concreto ad un settore, in particolar modo quello non alimentare, colpito dalle restrizioni legate alla pandemia e alle conseguenti prolungate sospensioni delle vendite.
0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments