Ven 19 Lug 2024

HomeToscanaSportConference League, serata amara al Franchi, il Basilea beffa i viola

Conference League, serata amara al Franchi, il Basilea beffa i viola

Firenze, al Franchi la Fiorentina perde 2-1 contro il Basilea e ora per raggiungere la finale di Conference League di Praga giovedì prossimo dovrà andare a vincere in Svizzera al St. Jakob-Park.

Una Fiorentina che ha provato a fare sua la partita di Conference League e vincerla ma i viola, col passare dei minuti, sono apparsi sempre più meno lucidi, concreti e brillanti mentre nella seconda parte della ripresa la squadra di Vogel è riuscita a ribaltare risultato e anche i pronostici della vigilia.

Pronti via (6’pt) e subito un brivido al Franchi per gli oltre 34amila presenti che vedono il Basilea andare in gol con Augustin (partito centralmente subito dopo la metà campo), rete subito dopo annullata dall’arbitro francese Letexier per fuorigioco dello stesso attaccante della squadra ospite. La risposta della Fiorentina arrivava al 15′ con un tiro centrale dal limite di Ikone, ma l’esterno viola colpiva la palla debolmente e il portiere Hitz non ha avuto problemi a bloccare la palla a terra.

Al 19’pt Basilea pericoloso e vicino al vantaggio: Terracciano si allunga sulla linea di porta e con la mano destra devia in calcio d’angolo un tiro ravvicinato di Diouf. Una manciata di minuti (26’pt ) e la Fiorentina passa in vantaggio: Biraghi dalla sinistra crossa dentro l’area, sponda di Quarta per il colpo di testa di Cabral che manda la palla nell’angolo alla destra di Hitz: il classico gol dell’ex.

Il primo tempo si chiudeva con la squadra di Vincenzo Italiano in vantaggio, brava a sfruttare al meglio una delle poche occasioni gol create mentre gli svizzeri avevano provato soprattutto a ripartire in velocità puntando molto su Augustin e Ndoye.

Il secondo tempo (4’st) si apriva con un insidioso colpo di testa in area viola di Lang che terminava di poco sul fondo e poi la risposta dei gigliati (8’st) con un’azione manovrata Biraghi-Mandragora che portava il centrocampista viola a controllare il pallone e girarsi in area ma il suo forte diagonale si alzava troppo e finiva alto sopra la traversa.

In velocità, però, il Basilea continuava a creare problemi alla squadra di Italiano e al 26’st trovava il pareggio con Diouf che copriva tutto il campo palla al piede (mentre la squadra viola invece di chiudere si apriva centralmente) e una volta arrivato davanti all’area gigliata faceva partire un tiro che si andava a insaccare nell’angolo basso alla sinistra di Terracciano.

A questo punto (29’st) Italiano ha giocato le carte Castrovilli e Brekalo per Amrabat e Gonzalez e nei minuti finali (35’st) Jovic e Kouame per Cabral e Ikone ma purtroppo il risultato per i viola non cambia.

Anzi, al 38’st era il Basilea ad andare vicino al vantaggio con un colpo di testa ravvicinato, su calcio d’angolo, di Nuhu con la palla che finiva di poco a lato.

Gol che arrivava, però, in pieno recupero (48’st) con Amdouni che prendeva una corta respinta della difesa viola e con un tiro centrale batteva Terracciano tra la delusione e incredulità dei tifosi viola presenti al Franchi.

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)