Gio 30 Mag 2024

HomeToscanaCronacaCecina: sequestrate 1.5 tonnellate di pesce scaduto

Cecina: sequestrate 1.5 tonnellate di pesce scaduto

Sequestrate a Cecina 1.5 tonnellate di pesce scaduto dalla guardia Costiera, per il proprietario 3500 euro di sanzioni.

Sequestrate 1.5 tonnellate di pesce scaduto da più di un anno a seguito di un controllo svolto ieri a Cecina (Livorno) dalla guardia Costiera livornese in un centro di lavorazione e vendita all’ingrosso di pesce fresco e congelato.

Il nucleo ispettori pesca della direzione marittima della Toscana ha effettuato controlli nei magazzini di stoccaggio della merce, esaminando le informazioni sulla tracciabilità dei prodotti conservati: l’ispezione ha permesso di rilevare una partita di 1.400 kg di calamari, polpi, orate e branzini priva di certificazione, con gran parte della merce congelata che in etichetta aveva date di scadenza superate da quasi un anno.

È scattato dunque il sequestro per evitare che la merce venisse immessa sul mercato, mentre al titolare dell’esercizio commerciale sono state notificate sanzioni amministrative per un ammontare di 3500 euro.

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)