Carrai di Jsw Steel Italy di Piombino a lavoro per l’ingresso dello Stato nel capitale dell’acciaieria

Marco Carrai
MARCO CARRAI IMPRENDITORE © Imagoeconomica

Entro metà dicembre Jsw Steel Italy di Piombino (Livorno) punta a definire come e con quale percentuale lo Stato entrerà nel capitale dell’acciaieria.

E’ quanto il vicepresidente esecutivo dell’azienda Marco Carrai, secondo quanto fanno sapere i sindacati, avrebbe assicurato alle organizzazioni sindacali in un incontro questa mattina.

Nella riunione, spiega una nota, i segretari provinciali di Fim-Fiom-Uilm e i coordinatori Rsu Jsw hanno ribadito la necessità di uscire dallo stallo e di un rapido confronto con il Governo.

Carrai, riferiscono, ha informato i sindacati di star “limando le difficoltà e riducendo le varie opzioni dell’ingresso dello Stato nel capitale sociale affinché entro la metà di dicembre si possa definire chiaramente come e con che percentuale lo Stato supporterà lo stabilimento piombinese”.

Per Fim-Fiom-Uilm, è “arrivato il momento che sia il Governo e non i rappresentanti della proprietà indiana, a dirci chiaramente in che maniera pensa di salvare uno stabilimento che lo stesso ministro Patuanelli ha definito più volte strategico. Il vicepresidente esecutivo ci ha dichiarato che sta interagendo con il sottosegretario Morani e direttamente con il ministro Patuanelli, al quale ha chiesto di venire quanto prima in visita nello stabilimento”.

0 0 vote
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments