Ven 12 Lug 2024

HomeCultura & SpettacoloCapitale cultura 2026, dieci Comuni in corsa per la Valdichiana

Capitale cultura 2026, dieci Comuni in corsa per la Valdichiana

Capitale cultura 2026, dieci Comuni in corsa per la Valdichiana – Per far diventare Capitale italiana della cultura 2026 la Valdichiana Senese si sono alleati in task force 10 Comuni, presentando insieme il dossier al ministero.

Sono mobilitati i territori comunali di Cetona, Chianciano Terme, Chiusi, Montepulciano, Pienza, San Casciano dei Bagni, Sarteano, Sinalunga, Torrita di Siena e Trequanda, tutti della provincia di Siena. Inoltre è la prima volta che una Unione di Comuni accede alla valutazione conclusiva per l’attribuzione del titolo di Capitale italiana della cultura. “Aspettiamo il verdetto di marzo, ma già questo traguardo è significativo perché certifica la capacità di cooperazione tra 10 enti e 10 comunità anche sul tema della cultura – ha detto Agnese Carletti, presidente dell’Unione dei Comuni Valdichiana Senese nonché sindaco di San Casciano dei Bagni (Siena) – Lavorare insieme, per un territorio così vasto ed eterogeneo, è molto impegnativo, ma in questi anni istituzioni e cittadini si sono convinti di quanto sia importante muoversi in rete, anche collaborando con soggetti nazionali e internazionali”.

Unica finalista tra le candidature toscane, l’Unione dei Comuni Valdichiana Senese ha ricevuto il sostegno del presidente della Regione Eugenio Giani. Il sindaco di Montepulciano Michele Angiolini spiega: “Diventiamo l’unica candidatura toscana e, soprattutto, siamo l’unica area vasta rimasta in competizione contro città e cittadine. Segno di una scelta vincente, fatta tempo fa, di considerare i Comuni della Valdichiana Senese sempre più come un unico territorio, legato da una comune ricchezza storica, paesaggistica, sociale e culturale con una prospettiva comune”.

“La Valdichiana Senese ha messo al lavoro per il dossier di candidatura l’intelligenza collettiva delle sue comunità, che con la sua energia e dedizione ha ben meritato questo primo e già rilevante riconoscimento”, evidenzia Filippo Del Corno che è il direttore della candidatura e sta preparando le audizioni da fare al Mic a marzo per la selezione definitiva.

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)