Cantiere Publiacqua, sabato 23 partono lavori Lavagnini/Libertà

Cantiere Publiacqua

Firenze, partono sabato 23 gennaio, con l’allestimento del campo base in piazza della Libertà, nell’area di parcheggio lato Fondiaria, i lavori di allestimento del cantiere Publiacqua, per il rinnovo dell’acquedotto, si tratta di un’opera, propedeutica alla realizzazione della linea tranviaria Fortezza-Libertà-San Marco, che prevede la dismissione della vecchia tubazione, consentirà anche un rilevante ammodernamento della rete idrica cittadina.

Sarà quindi possibile iniziare ad allestire il Cantiere Publiacqua, dopo l’approfondita indagine archeologica condotta nel mese di dicembre attraverso 12 saggi che non si sono fermati neppure nelle giornate del 24, 25 e 31 dicembre. Da sabato 23 gennaio quindi, inizierà la predisposizione del campo base.

Da lunedì 25 gennaio poi, in orario notturno, in programma le opere propedeutiche alla predisposizione del cantiere Publiacqua su viale Lavagnini con restringimenti di carreggiata: tra le modifiche quelle agli impianti semafori e lo spostamento dei new jersey. Questi interventi saranno effettuati in modo progressivo fino ad arrivare a completare la predisposizione dell’area di cantiere sabato 30 gennaio.

E sarà quindi dal 30 gennaio che partirà la ‘Macrofase 1’ della durata 50 giorni, che interesserà viale Lavagnini da viale Strozzi a via Leone X. Saranno realizzate due camerette, una più grande lato Strozzi e una di dimensioni minori sul lato di via Leone X.

Il cantiere Publiacqua si svilupperà sulla semicarreggiata di viale Lavagnini lato Student Hotel occupando due corsie e lasciando una corsia per i veicoli diretti verso la Fortezza. Il controviale rimarrà a disposizione per pedoni e pista ciclabile. Per la realizzazione della cameretta più ampia lato viale Strozzi sarà interessata anche l’area di intersezione tra i due viali con la chiusura temporanea dell’attraversamento pedonale-ciclabile e la chiusura del controviale di viale Strozzi lato edifici. Rimarrà utilizzabile l’attraversamento di viale Strozzi verso la Fortezza.

Tre le corsie di viale Lavagnini in direzione piazza della Libertà di cui quella centrale dedicata alla svolta su via Leone X che consente di riprendere via Lorenzo il Magnifico verso piazza della Libertà/Le Cure, oppure viale Milton per rientrare su viale Strozzi oppure di arrivare a Statuto dal ponte provvisorio. Due delle corsie di viale Lavagnini da piazza della Libertà a via Leone X saranno indirizzate verso quest’ultima strada e una potrà continuare verso viale Strozzi.

I veicoli provenienti da piazza della Libertà e diretti alla Fortezza avranno a disposizione anche viale Milton; per la direttrice verso piazza della Libertà resta invariata l’immissione in via Lorenzo Il Magnifico dal controviale lato sottopasso e quindi la possibilità di raggiungere piazza della Libertà e proseguire verso le Cure oppure verso piazzale Donatello attraverso via Pier Capponi.

Si tratta della realizzazione di un’opera importante, come detto, in quanto l’intervento riguarda una tubazione strategica per il sistema acquedottistico, parte integrante della cosiddetta “Autostrada dell’Acqua” che, dall’Impianto fiorentino dell’Anconella, trasporta l’acqua prelevata e potabilizzata dal Fiume Arno alla città di Firenze e poi, proseguendo la sua corsa fuori dai confini cittadini, ai Comuni della Piana e ai sistemi acquedottistici di Prato e Pistoia. Un’infrastruttura da cui transitano tra i 1.500 e i 2.000 l/s con una pressione variabile tra giorno e notte rispettivamente di 2,8 e 2,6 bar.

Una condotta di grandi dimensioni, 120 cm di diametro, prodotta ad hoc da una fonderia parigina specializzata, Saint Gobain. Arrivata e immagazzinata in questi giorni nei pressi dell’Impianto dell’Anconella, sarà trasportata di volta in volta, barra per barra (8,15 metri di lunghezza, 1 tonnellata di peso), sul cantiere dove poi sarà posata, in modo da non interferire con il futuro tracciato della tramvia.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments