BTO, Be Travel Onlife: al panel ‘Destinazione Toscana’ prospettive per il turismo regionale

BTO

Firenze, al via alla Stazione Leopolda alla XIV edizione della BTO, Be Travel Onlife. Presenti all’avvio dei lavori per il panel ‘Destinazione Toscana’ anche il presidente della Regione Eugenio Giani e l’assessore regionale al turismo Leonardo Marras, insieme ai direttori degli organi strumentali della Regione: Francesco Palumbo per Fondazione Sistema Toscana e Francesco Tapinassi per Toscana Promozione Turistica.

La Toscana nel 2022, anno di passaggio dopo la pandemia, si è distinta come ‘regina del turismo’ tra le regioni italiane“, ha detto il presidente Eugenio Giani nel suo intervento. “Ci sono stati flussi fortissimi – ha aggiunto – sia nelle aree balneari che nelle città d’arte, ma non solo in quelle famose, che richiamano persone da tutto il mondo per la loro arte e bellezza, anche nei piccoli centri, nelle aree interne, dove grazie ai nostri agriturismi abbiamo visto il successo di quella che definiamo ‘Toscana diffusa’. Questo successo è stato possibile anche grazie alle infrastrutture digitali, che oggi diventano determinanti per l’incontro tra domanda e offerta turistica. Questa BTO serve proprio per valorizzare le potenzialità turistiche degli strumenti digitali, mostrare come anche il più sperduto ma meraviglioso centro o la piccola struttura recettiva possano fare rete e intercettare una domanda sempre più grande”.

“Sfruttiamo l’occasione della BTO – ha spiegato l’assessore regionale al turismo Leonardo Marras – per fare un bilancio delle attività e prendere impegni per il futuro, ma anche per ascoltare dove sta andando il mondo del turismo e fare in modo che queste tendenze siano comprese all’interno delle politiche regionali e lo facciamo in maniera orizzontale, insieme ai 28 ambiti turistici. Da quest’anno, infatti, il panel ‘Destinazione Toscana’ sarà un appuntamento fisso dentro la BTO. Nel frattempo, insieme anche alle nostre agenzie, Toscana Promozione Turistica e Fondazione Sistema Toscana, abbiamo impostato l’aggiornamento della legge regionale, un’azione promozionale unitaria, per scendere sempre più nel dettaglio, e la revisione degli strumenti digitali disponibili affinché il portale Visittuscany sia sempre più vicino alle esigenze sia della domanda che dell’offerta”.

Intorno alle ore 13.00, nella main hall della Stazione Leopolda, la ministra Santanché si è collegata per un saluto. “Ringrazio la ministra per il suo saluto – ha aggiunto l’assessore – a testimonianza del fatto che la collaborazione tra Regione e Ministero prosegue con piena condivisione dei temi da sviluppare, su tutti quello del turismo sostenibile”.

A parlare dei risultati della campagna digitale di promozione turistica è il direttore di Fondazione Sistema Toscana, Francesco Palumbo, che spiega: “La campagna di promozione autunnale ha registrato quasi 50 milioni di impression e oltre 9 milioni di visualizzazioni dei video, solo nell’ultimo mese e mezzo, nei 5 Paesi europei in cui è stata veicolata e cioè: in Italia, Francia, Germania, Austria e Svizzera. Il 2022 ha visto anche altre novità: la Toscana è stata tra le prime Regioni a promuoversi attraverso la tv digitale. La campagna, on air in alcune città degli Stati Uniti per 6 settimane, ha portato oltre 4,5 milioni di impression. Ottime performance anche per Visittuscany.com con quasi 3 milioni di visitatori nel periodo da gennaio al 15 novembre 2022 (complessivamente nelle 6 lingue). E poi abbiamo aggiunto tra i canali social anche Tik Tok: in poco meno di due mesi ha registrato quasi 1 milione di visualizzazioni. Abbiamo, inoltre, riattivato il profilo sulla piattaforma cinese Wechat. Ricordo che la Toscana è la prima regione italiana ad avere un account sul social network cinese. I dati che stiamo raccogliendo e le percentuali di conversione di sito e social sono molto soddisfacenti segno che siamo sulla strada giusta. Rispetto al 2021, possiamo affermare che i progetti presentati alla passata BTO ora sono realtà e ci stiamo preparando allo sviluppo di nuovi cantieri“.

L’importanza di un lavoro di promozione capillare è stato sottolineato anche da Francesco Tapinassi, direttore di Toscana Promozione Turistica. “I primi dati 2022 – spiega – sono particolarmente positivi in termini di arrivi e presenze, con il grande ritorno dei turisti stranieri. Grazie alla selezione dei mercati, delle aree di prodotto e delle specifiche azioni di marketing, si è ottenuta una specializzazione promozionale che ha permesso alla Toscana di rafforzare il proprio brand, in sintonia con le esigenze delle destinazioni e degli operatori turistici, anche attraverso diversi strumenti di accompagnamento sui territori – come i BTO Labs/laboratori digitali – che l’Agenzia ha messo a disposizione degli operatori. Fermi restando i 7 grandi temi della campagna Toscana. Rinascimento senza fine, sono stati individuati per il 2023 alcuni segmenti e target che mostrano un trend particolarmente interessante. Attualmente sono stati avviati 3 gruppi di lavoro: turismo sostenibile, turismo scolastico e turismo al femminile, e a breve anche wellbeing e smart working. Il primo output è la co-creazione di una Carta dei valori per ciascun tema, a cui gli operatori turistici potranno aderire al fine di migliorare l’accoglienza e mostrare sensibilità verso i bisogni del target di riferimento. Obiettivo di tutto il percorso è un’offerta innovativa e specifica per ciascun segmento turistico al fine di aumentare la visibilità, attrattività e competitività del territorio. Offerta che sarà veicolata tramite le azioni di promozione e comunicazione svolte dall’Agenzia come fiere B2B, B2C, press tour, press push, educt tour e fam trip”.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments