Bright Festival: “Rinascimento Digitale” in P.zza SS Annuziata

Bright festival
Rinascimento Digitale test video 2 - Opera di Davide Sinapsi

Bright Festival: uno spettacolo di video mapping per trasmettere un importante messaggio di speranza e di rinascita. In scena le opere di artisti selezionati attraverso  una call nazionale rivolta ai talenti under 35 che operano nel mondo delle arti digitali

La crisi legata al Covid-19 ha inferto un duro colpo all’industria culturale e dello spettacolo. Ciò nonostante, negli ultimi mesi, il settore delle arti digitali ha cercato di porsi in maniera propositiva, cercando di lavorare su proposte fruibili in piena sicurezza e in alcuni casi pensate esclusivamente per il web.

Bright Festival, giovane manifestazione culturale fiorentina, che però già si esprime a livello nazionale e internazionale, raccoglie questa sfida proponendo il suo “Rinascimento Digitale” in P.zza SS Annuziata, per la prima edizione dell’Inverno Fiorentino supportato dal Comune di Firenze e da Mus.e.

Attraverso uno spettacolo di video mapping – che consente di ridisegnare le superfici architettoniche mediante l’uso di tecnologie digitali e video proiezioni – Bright Festival si propone di trasmettere un messaggio di speranza e di rinascita a tutto il nostro Paese.

Lo show sarà trasmesso sui canali social del Festival e su altri profili media che hanno accettato la richiesta di adesione del Bright. La celebre loggia disegnata da Brunelleschi ubicata in Piazza SS Annunziata ospiterà le opere di tre video artisti italiani selezionati tramite una call nazionale rivolta ai talenti under 35 che  operano nel mondo delle arti digitali. Al concorso hanno partecipato 72 artisti emergenti da tutta Italia.

I lavori dei partecipanti sono ispirati al contesto architettonico e al momento storico che stiamo vivendo, e vanno ad intepretare il tema sopraesposto. Dopo mesi di buio, nel suggestivo contesto notturno di una piazza deserta, la facciata dell’ex Spedale degli Innocenti (simbolo della nascita per eccellenza) tornerà quindi a splendere, simboleggiando il futuro ricco di speranza e vitalità che tutti auspichiamo.

Tra i giovani artisti selezionati figurano Davide Finazzi, Emanuele Plicato ed Edoardo Berti. A questi sarà affiancato Alessio Bianciardi, video artista fiorentino e fondatore dello studio Full Frames.

Come artista digitale ha partecipato alla realizzazione di alcune fra le più importanti mostre digitali immersive italiane facendo tappa al Palazzo delle esposizioni di Roma, alla Reggia di Venaria, alla Reggia di Caserta, al Mudec di Milano, arrivando fino a Shangai. Nello spazio a lui dedicato omaggerà Firenze ispirandosi ai versi della Divina Commedia di Dante, la cui scomparsa compie nel 2021 il settecentesimo anniversario.

Bright Festival è la manifestazione culturale italiana che valorizza e promuove la creatività digitale a livello internazionale. Da anni collabora con università, aziende, studi di design e artisti per l’organizzazione di eventi di Formazione e Intrattenimento rivolti al grande pubblico. Degna di nota la collaborazione con il Ministero degli Esteri per la promozione dell’arte digitale italiana nel mondo e il progetto di cooperazione internazionale Bright Festival Connect, siglato con Germania e Russia.
Il Festival è organizzato da Claudio Caciolli, Teresa Balestrieri, Gianpaolo Dei e Luciano Dagostini.

Maggiori informazioni su www.brightfestival.com

0 0 vote
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments