Animalia Fashion

La nuova mostra al Museo della Moda e del Costume di Palazzo Pitti è Animalia Fashion, dedicata all’alta moda contemporanea. Inaugura oggi e rimane aperta sino al 5 maggio 2019.

Animalia Fashion è una mostra dedicata alle creazioni dell’Alta Moda contemporanea ispirate al mondo naturale. Raccoglie abiti creati negli ultimi 18 anni, tra il 2000 e il 2018. E si tratta di abiti strabilianti.

Abiti strabilianti per più ragioni. Sono tutti pezzi unici, realizzati con ore e ore di lavoro in atelier specializzatissimi, dove sopravvivono saperi e tecniche praticamente estinti altrove. Ognuno di essi è la realizzazione di visioni raffinatissime, coniugate a eccellenti maestrie tecniche.

Visioni che possono diventare realtà solo per pochissime donne al mondo. Il mondo dell’Alta Moda infatti è molto piccolo e molto specializzato. Si tratta di un mondo per pochissimi privilegiati e che però ha la funzione di trainare tutta la “baracca” della moda.

Animalia Fashion raccoglie dunque creazioni degli stilisti più importanti della nostra epoca: da Maison Margiela a Dior, Jean Paul Gaultier, Chanel, Valentino, Azzedine Alaia e a molti altri, fino alla straordinaria Iris van Herpen. Il panorama è internazionale.

Gli abiti sono accompagnati da alcuni (troppo pochi) accessori e gioielli di altrettanto grandi creatori.

In mostra vediamo abiti che non provengono dalle collezioni del museo come è stato il caso in mostre precedenti. Questi sono atterrati a Firenze grazie a prestiti importanti.

Grazie anche alla bellezza delle sale di Palazzo Pitti, l’allestimento di Animalia Fashion è davvero fascinoso. La curatrice Patricia Lurati lo ha immaginato infatti come un viaggio all’interno di un fantastico museo di Storia Naturale ospitato all’interno di una reggia.

Così, abiti meravigliosi e impossibili si posano tra gli stucchi, i velluti, le dorature e l’elegante mobilia ottocentesca. Accompagnati…

…da teche he ospitano serpenti, ragni, scarafaggi, farfalle… nonchè conchiglie, pesci, coralli, pappagalli multicolori, coccodrilli. E a cascate e cascate di candide piume di cigno.

Questo è stato possibile grazie a prestiti dal Museo di Storia Naturale La Specola, dall’Associazione Italiana di Aracnologia e dal Museo di Antropologia ed Etnografia.

Il tutto è legato grazie a qualche riproduzione extra large di bellissimi disegni tratti da antichi bestiari medievali.

Animalia Fashion è una mostra deliziosa, divertente, strabiliante, godibilissima. A parte forse il piccolo neo della strana disposizione dei numeri esplicativi, che costringe a fare avanti e indietro se si vuole controllare l’autore di un pezzo.

Animalia Fashion è una mostra per chi ama la moda e per chi di moda non capisce niente. Soprattutto questa è una mostra che farà riflettere su dove finisca l’arte e cominci la moda.

 

Margherita Abbozzo. Tutte le foto sono mie. Info pratiche qui.

 

avatar