Dom 21 Lug 2024

HomeToscanaAmbienteAmbiente, Firenze: 2,3 milioni di euro per 'forestazione urbana'

Ambiente, Firenze: 2,3 milioni di euro per ‘forestazione urbana’

Il progetto interessa strade e molto trafficate di Firenze come viale XI agosto, viale Strozzi, lungarno Aldo Moro, via Mannelli, per 2.000 metri lineari di strade, 176 nuovi alberi tra aceri, querce, ginkgo biloba e un investimento di 2,3 milioni di euro di fondi europei React suddivisi nei 5 quartieri.

Nuovi alberi a Firenze: al via il progetto di forestazione urbana delle strade più trafficate. un investimento di  2,3 milioni euro e 176 piante in tutti i quartieri. L’obiettivo è semplice: si tratta di piantare alberi laddove c’è più bisogno, ovvero lungo strade, viali, parcheggi, dove più alta è la concentrazione di smog e polveri inquinanti, pericolose per la salute, e dove è maggiore la necessità di temperare le ‘isole di calore‘ generate dall’asfalto.

Per far questo la giunta comunale di Firenze, su proposta dell’assessore all’ambiente Andrea Giorgio, ha dato il via libera alla forestazione urbana lungo le principali arterie della città. Il “Questo progetto – sottolinea il sindaco Dario Nardella – è fondamentale per la vivibilità della nostra città. Il nostro motto a Firenze è ‘più verde meno cemento, più ombra meno calore’. Si tratta di una svolta nelle politiche ambientali cittadine che si basa su un attento monitoraggio delle aree più critiche della città. L’aumento di piante e aree verdi ci consentirà di puntare ad un obiettivo ambizioso: quello di passare dagli attuali 24 metri quadri di verde fruibile per ogni fiorentino a 30 metri quadri”

Ciò sarà possibile “anche con la realizzazione di parchi nuovi come il parco Florentia e la riqualificazione di aree verdi come l’Argingrosso, per i quali abbiamo già iniziato i lavori”. “Interveniamo su 10 spazi cementificati che così diventeranno verdi – afferma Giorgio -: grazie agli alberi avremo aria migliore ma saremo soprattutto in grado di contrastare le isole di calore, che sono un’emergenza in città come ci dicono gli studi e le ricerche”. Obiettivo del progetto è incrementare il patrimonio verde, inserendo nuove aiuole su marciapiedi, parcheggi, spartitraffico, con alberi e arbusti capaci di apportare tutte le funzioni ecosistemiche, in particolare l’ombreggiamento delle pavimentazioni asfaltate e dei veicoli in sosta. Le strade interessate sono viale XI agosto, viale B.Croce, via G.Mameli. via Mannelli, largo Alcide de Gasperi-lungarno Aldo Moro, via Rocca Tedalda, viale Strozzi, piazza Mentana, piazza Tasso, via Salvi Cristiani.

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)