Ven 19 Lug 2024

HomeToscanaCronacaAlta Velocità, con ripresa cantieri in arrivo oltre 56 milioni di euro

Alta Velocità, con ripresa cantieri in arrivo oltre 56 milioni di euro

Alta Velocità – Il sindaco Nardella: “Con la ripresa dei cantieri disponibile la seconda tranche delle risorse previste dagli accordi sulle opere compensative”

Oltre 56 milioni di euro per una serie di importanti e attesi interventi per la città. Si tratta del “tesoretto” che arriverà nelle casse del Comune quando riprenderanno i lavori dell’Alta Velocità come previsto dagli accordi relativi alle opere compensative.

“Con queste risorse saremo in grado di realizzare importanti interventi per la città – sottolinea il sindaco Dario Nardella -: si va dalla nuova viabilità Pistoiese-Rosselli al mercato di via Giardino della Bizzarria, dal nuovo ponte della Certosa al Galluzzo all’ampliamento di via delle Bagnese fino alla riqualificazione di via Lungo l’Affrico e i parcheggi per i residenti in via Bolognese e a Settignano solo per citarne alcuni. Sono opere attese e destinate a riqualificare la città non solo dal punto di vista della viabilità ma anche della vivibilità”.

È l’assessore alla Mobilità e alle Grandi Infrastrutture Stefano Giorgetti a ricordare i termini dell’intesa.  “L’accordo per l’aggiornamento delle opere relative al nodo ferroviario AV di Firenze, sottoscritto il 3 agosto 2011, prevedeva di destinare all’Amministrazione comunale l’importo complessivo di 84,3 milioni di euro per la realizzazione, a cura del Comune, di interventi per la viabilità e la mobilità nell’interesse della città di Firenze e di interventi connessi al territorio cittadino. Dopo la sottoscrizione dell’accordo, ai sensi della convenzione attuativa sottoscritta nell’agosto 2013, fu trasferita al Comune una prima tranche dei finanziamenti pari a circa 28 milioni di euro”. Queste risorse sono state completamente utilizzate per la realizzazione di una serie di interventi di ristrutturazione sulla viabilità cittadina come ad esempio: la riqualificazione di piazza delle Cure e di piazza dei Ciompi, il rifacimento di strade (come via della Colonna, via Micheli, via Venezia), la realizzazione di nuove strade come la viabilità Nenni-Torregalli e di alcune rotatorie, interventi di messa in sicurezza stradale come quello realizzato in via Pistoiese. “La convenzione attuativa – continua l’assessore – prevede poi il trasferimento e accertamento in bilancio della quota rimanente delle risorse dopo l’avvio a realizzazione dello scavo delle gallerie della linea AV/AC. Quindi, con l’imminente avvio della realizzazione dello scavo potrà essere avviato il trasferimento delle risorse residue per complessivi 56,4 milioni di euro che saranno destinate alla realizzazione i numerosi interventi attesi da tempo”.

Tra questi ci sono opere di riqualificazione del territorio, come la realizzazione della nuova area del mercato di via Giardino della Bizzarria per la quale il progetto definitivo è in conferenza dei servizi con la previsione di bandire la gara a giugno; la riqualificazione di via Lungo l’Affrico per la quale sarà bandita la gara entro l’estate. E ancora la realizzazione del percorso pedonale di piazza Nannotti per il quale è in corso la fase espropriativa; la costruzione del sottopasso pedonale fra via Vittorio Emanuele II e via del Romito il cui progetto esecutivo è già stato approvato con l’obiettivo di fare la gara nell’estate.

Corposo anche l’elenco delle opere infrastrutturali per il miglioramento della mobilità. Le risorse saranno infatti utilizzate per la realizzazione di nuove strade come la viabilità delle Piagge e la Pistoiese-Rosselli compreso il parcheggio scambiatore allo svincolo dell’Indiano attualmente in fase di progettazione; il collegamento viario fra il viadotto di Varlungo e via Villamagna; il nuovo ponte alla Certosa del Galluzzo con sostituzione del ponte Bailey. Oltre che per le nuove strade, i fondi serviranno per l’adeguamento e ampliamento di viabilità esistenti come via delle Bagnese; e l’adeguamento del nodo di Ponte a Ema con le nuove rotatorie, intervento in accordo con il Comune di Bagno a Ripoli e che prevede anche il cofinanziamento di Autostrade per l’Italia. Nella lista anche la realizzazione di parcheggi al servizio della residenza a Settignano e in via Bolognese e il miglioramento dell’intermodalità con il nodo di interscambio Tpl di viale Europa.

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)