Albero caduto a Siena: Comune, “500 piante critiche”

albero
immagine di archivio

Dopo la caduta di un grande pino avvenuta ieri a Siena, il Comune ha quantificato in 30.000 gli alberi sui quali è in corso un attento monitoraggio. “500 quelli che presentano criticità”.

A Siena, nella giornata del 9 aprile scorso, un pino di grandi dimensioni è caduto in strada, vicino alla caserma provinciale dei carabinieri; in quel momento nessun veicolo o pedone stava transitando e solo per un caso fortuito non si registrano feriti o danni.

L’albero, piantato all’interno di uno spartitraffico, è caduto nel primo pomeriggio in viale Bracci riversandosi nello svincolo per l’inversione di marcia. Il traffico non ha subito ripercussioni. Sul posto sono accorsi i vigili del Fuoco con un’autogru per procedere al taglio dell’albero ed effettuare i rilievi per comprendere i motivi della caduta. Al momento sembra esclusa l’ipotesi maltempo.

A seguito dell’ incidente, riporta il Comune di Siena: “Gli alberi presenti su tutto il territorio comunale sono circa 30.000, sui quali è in corso un attento monitoraggio a tappeto. Al momento sono stati già controllati oltre 10.000 esemplari; su questi 10.000 sono circa 500 quelli che presentano criticità”. Prosegue il Comune: “Laddove fosse necessario procedere all’abbattimento della pianta, l’amministrazione comunale ha già preso l’impegno che per ogni pianta tagliata ne verrà piantata una nuova, se possibile nello stesso luogo”. Sempre a Siena, l’estate scorsa, un altro pino era caduto nei pressi dello stadio senza provocare, anche in quel caso, danni a cose o persone.

avatar