Lun 22 Apr 2024

HomeCultura & SpettacoloCinemaAkira Kurosawa, la retrospettiva alla Compagnia

Akira Kurosawa, la retrospettiva alla Compagnia

Il maggiore cineasta giapponese del XX secolo, tra i pochi in grado di influenzare il panorama mondiale della settima arte. Akira Kurosawa sarà protagonista di una restrospettiva in 10 appuntamenti, da febbraio a maggio a La Compagnia di Firenze.

Detto “l’imperatore” per la decisione con la quale dirigeva attori e troupe sul set, Akira Kurosawa è da più parti considerato come il maggiore cineasta giapponese del XX secolo, tra i pochi in grado di influenzare il panorama mondiale della settima arte.

Nel suo cinema convivono la tradizione giapponese e l’influenza della cultura occidentale. Da una parte Kurosawa è discendente da una famiglia di samurai, legge e conosce in modo approfondito i classici della letteratura, della poesia e del teatro tradizionale giapponese, li rievoca con vigore ed originalità, sviscerando conflitti e ombre del XVI secolo, i giochi di potere e le bassezze dell’uomo (Rashomon, I sette samurai, Kagemusha, Ran). Dall’altra guarda ad ovest rivisitando drammi shakespeariani (Il trono di sangue, Ran), i classici russi (L’idiota, Bassifondi) o i moderni noir statunitensi (Anatomia di un rapimento). Uniche costanti sono le innate doti tecniche e il talento compositivo di un regista che ha saputo usare la cinepresa come pochi altri, adattando volta per volta il proprio stile alla materia trattata. I debitori nel cinema occidentale sono stati molti, alcuni riconoscenti altri meno.

Da febbraio a maggio, in questa nuova rassegna monografica, ripercorriamo a La Compagnia la filmografia de l’imperatore sul grande schermo. 10 tappe per 10 proiezioni in lingua originale sempre precedute da una introduzione critica. INFO

PROGRAMMA

LUNEDÌ 20/2, ORE 21.00
Rashomon
Versione restaurata 4k
(Giappone, 1950, 88’)


LUNEDÌ 27/2, ORE 20.30
Vivere
Ikiru
(Giappone, 1952, 143’)


LUNEDÌ 20/3, ORE 20.00
I sette samurai
Shichinin no samurai
(Giappone, 1954, 207’)

LUNEDÌ 27/3, ORE 21.00
Il trono di sangue
Kumonosu-jō
(Giappone, 1957, 110’)


LUNEDÌ 11/4, ORE 21.00
Anatomia di
un rapimento
Tengoku to jigoku
(Giappone, 1963, 143’)


LUNEDÌ 17/4, ORE 21.00
La sfida del samurai
Yōjinbō
(Giappone, 1961, 110’)

MARTEDÌ 2/5, ORE 21.00
Sanjuro
Tsubaki Sanjūrō
(Giappone, 1962, 96’)


MARTEDÌ 16/5, ORE 20.30
Kagemusha – L’ombra
del guerriero
Kagemusha
(Giappone, 1980, 180’)


LUNEDÌ 22/5, ORE 20.30
Ran
(Giappone, 1985, 163’)


LUNEDÌ 29/5, ORE 21.00
Sogni
Yume
(Giappone, 1990, 120’)

Ingresso Singolo film: 6€ intero / 5€ ridotto
Abbonamento 8 spettacoli: 28€ intero / 24€ ridotto studenti

Rock Contest 2023 | La Finale

"Prenditi cura di me"