Mar 25 Giu 2024

Homeelezioni 2024A Signa sospeso lo scrutinio, in Toscana 17 comuni al ballottaggio

A Signa sospeso lo scrutinio, in Toscana 17 comuni al ballottaggio

Sospeso il risultato elettorale a Signa, cittadina alle porte di Firenze dove nella tarda serata di ieri sono intervenuti anche i Carabinieri in piazza della Repubblica, dove ha sede il Comune, per gli animi un po’ accesi circa il riconteggio della schede di due sezioni, ora affidato all’ufficio provinciale elettorale.

Al momento, in base ai dati del Viminale pubblicati su Eligendo, con 15 sezioni scrutinate su 17 totali il sindaco uscente di Signa Giampiero Fossi, che corre per il centrosinistra, è in testa con 3.486 voti pari al 49,56% dei voti, seguito da Monia Catalano, civica sostenuta dal centrodestra, con 2.821 voti pari al 40,11%.

Signa a parte, sono poi 17 i Comuni toscani che per conoscere il loro sindaco andranno al ballottaggio il 23 e 24 giugno. Sono, in ordine alfabetico, Agliana, Borgo San Lorenzo, Calenzano, Cecina, Colle Val d’Elsa, Collesalvetti, Cortona, Empoli, Figline Incisa, Firenze, Montecatini Terme, Piombino, Poggibonsi, Ponsacco, Pontedera, Rosignano Marittimo, San Miniato. In totale in Toscana al voto per le amministrative sono andati 185 Comuni.

Francesco Pignotti, esponente del centrosinistra, è invece il nuovo sindaco di Bagno a Ripoli (Firenze). Il candidato vincitore delle primarie è stato eletto col 54,3% dei consensi.
A Scandicci la fascia tricolore sarà indossata dalla candidata del centrosninistra Claudia Sereni che viene eletta con il 55,8% dei voti.
A Fiesole, infine, trionfa Cristina Scaletti. L’ex assessora regionale strappa il comune con quasi il 60% dei voti. Il miglior risultato del centrosinistra nel panorama regionale di questa tornata di amministrative.

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)