“A Lucca Comics paghe da fame per chi ci lavora”

Podcast
Podcast
“A Lucca Comics paghe da fame per chi ci lavora”






/

Intervista a Marco che fa parte di  un gruppo di attivisti riuniti sotto la sigla “Lucca Crepa”: “un “felpato”, ossia operatore di fiera a tutti gli effetti, viene pagato 4,60€ all’ora, ossia meno di un panino per un’ora di lavoro. Almeno 10 ore al giorno, senza pranzo o cena, nè parcheggio che sono a carico del lavoratore”

“Quanto guadagna un lavoratore presso Lucca Comics&Games? Un “felpato”, ossia operatore di fiera a tutti gli effetti, viene pagato 4,60€ all’ora, ossia meno di un panino per un’ora di lavoro. Almeno 10 ore al giorno, senza pranzo o cena, che si dovrà pagare. Senza parcheggio, che si dovrà pagare. Senza alcun servizio igienico dedicato. Un guardiano notturno avrà peggior sorte. Si tratta infatti di una paga netta di 3,40€ orari. Al solito senza pasti, servizi igienici dedicati, parcheggi eccetera. Incredibile che una fiera capace di fatturare milioni di euro in utili possa proporre questi compensi a centinaia di lavoratori” denunciano queli di Lucca crepa.

Che aggiungono ” abbiamo deciso di dire basta a tutto questo. Lucca Comics&Games è patrimonio della nostra città e di tutti i cittadini lucchesi; vogliamo che a beneficiare di questa manifestazione siano tutti i cittadini, tutti i lavoratori, tutti i lucchesi. Non possiamo permettere che la nostra manifestazione più importante equivalga ad enormi guadagni per pochi (e soliti) cittadini, mentre tutti gli altri debbano accontentarsi delle briciole”

Lucca crea, la società pubblica che organizza l’evento da noi interpellata ribatte con una nota: “Lucca Crea ha risposto in diverse occasioni anche sulla stampa precisando che,
dal momento che il legislatore ha abolito i voucher ha dovuto affidare per legge il servizio, tramite gara di appalto, ad una società esterna. Lucca Crea si attiene scupolosamente alle regole e prende in considerazione solo aziende con contratti approvati dalle principali sigle sindacali.Ha scelto comunque l’offerta migliore, evitando il massimo ribasso. Inoltre la società vigila sul fatto che sia applicato il contratto nazionale di lavoro e il rispetto di tutte le norme di legge, effettuando precisi controlli su un ampio campione di buste paghe.
Non può scegliere le aziende a proprio piacimento, e sarebbe favorevole ad un cambiamento delle le regole a livello nazionale. Lucca Comics è uno dei pochi grandi festival e manifestazioni in Italia che, giá dal 2004, ha deciso di non usufruire del volontariato, scegliendo invece di dare un riconoscimento in denaro a tutti coloro che contribuiscono al successo della manifestazione. E invece viene attaccata proprio su questo aspetto”.

 

 

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments