🎧 Fidi Toscana, presidio lavoratori davanti alla sede della Regione

Fidi Toscana
©Controradio
🎧 Fidi Toscana, presidio lavoratori davanti alla sede della Regione
/

Firenze, alcune decine di lavoratori di Fidi Toscana hanno protestato davanti alla sede della Regione contro la privatizzazione della finanziaria regionale e la dichiarazione di eccedenza del personale.

Il presidio dei lavoratori di Fidi Toscana, promosso dalla Fisac Cgil, chiedeva alla Regione di trovare una strada alternativa allo spezzatino della società e allo spostamento di una parte dei 55 dipendenti.

In podcast l’intervista al Segretario Generale della Fisac CGIL Toscana Daniele Quiriconi e ad un lavoratore al presidio, a cura di Gimmy Tranquillo.

“Ancora non c’è una cifra ufficiale degli esuberi, ma saranno quasi la metà, una cifra consistente che riduce Fidi a piccola cosa dal destino molto incerto”, dichiara Daniele Quiriconi, segretario della Fisac Cgil Toscana.

Nel pomeriggio il Consiglio regionale della Toscana discuterà della comunicazione della Giunta sul futuro di Fidi. “Chiediamo che il Consiglio regionale blocchi la delibera di Giunta – aggiunge Quiriconi – soprattutto la dichiarazione di eccedenza del personale in Fidi Toscana. In attesa di fare un bando di evidenza pubblica, se si va avanti su questa strada, chiediamo ci sia il tempo necessario per approfondire alcuni aspetti della situazione che sono molto complessi. Abbiamo incontrato tutti i capigruppo in Consiglio regionale, ad eccezione di Italia Viva che non ci ha invitato, e speriamo che ci sia un atto per non precipitare la situazione”.

Per Quiriconi “si è scelta la strada più facile, temiamo che sia funzionale a togliere un concorrente dal mercato a favore dei confidi privati. Chiediamo che la Regione resti dentro Fidi con una quota importante e chiediamo di sospendere la dichiarazione di eccedenza del personale, non si può essere contro lo spezzatino a momenti alterni”.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments