🎧 Controradio News ore 7.25 – 4 ottobre 2022

controradio news
🎧 Controradio News ore 7.25 – 4 ottobre 2022
/

Controradio News: ultim’ora, aggiornamenti, cronaca ed eventi in Toscana nella sintesi mattutina. Per iniziare la giornata ‘preparati’

Controradio news – La procura di Firenze ha aperto un fascicolo per omicidio stradale sulla morte del rider di 26 anni impegnato in una consegna, a seguito di un incidente stradale in città avvenuto all’incrocio tra via De Nicola e via Gobetti, a Rovezzano, la sera dell’1 ottobre. Il pm Fedele La Terza ha iscritto sul registro degli indagati il conducente della Land Rover, un giovane, anche lui di 26 anni di Scandicci, che ha travolto il motociclista. Il ragazzo è risultato negativo all’alcoltest e a quello antidroga. Oggi sarà conferito l’incarico per l’autopsia. Al vaglio degli investigatori ci sono i video delle telecamere di sorveglianza della zona.
Controradio news – “E’ una strage che va fermata e che a nostro avviso viene alimentata dal modello organizzativo adottato dalle società, che spinge i lavoratori a correre per una consegna in più e pochi euro da portare a casa a fine serata”. Così la Cgil fiorentina insieme a Filcams e Nidil di Firenze e Filt di Firenze, Prato e Pistoia. Il sindacato ricorda lo sciopero di tutto il settore indetto per il 5 ottobre, con un presidio che si terrà alle 18 in piazza Sant’Ambrogio a Firenze.
Controradio news – La procura ha chiesto condanne fino a 7 anni per cinque persone accusate, a vario titolo, di violenza sessuale, induzione alla prostituzione minorile, produzione e detenzione di materiale pedopornografico. Il processo è in rito abbreviato e si concluderà il prossimo 10 ottobre. Tra il 2017 e il 2021 i cinque imputati, tutti residenti in provincia di Lucca, avrebbero indotto ragazzine minorenni, di età compresa tra i 15 e i 17 anni, ad avere rapporti sessuali a pagamento, e in alcuni casi dopo averle fatte drogate e fatte ubriacare.
Controradio news – Indagini dei carabinieri e della procura di Grosseto sono in corso dopo il ritrovamento dei cadaveri di una donna di 97 anni e del figlio di 70 anni nella loro casa di Bagno di Gavorrano (Grosseto). Secondo quanto emerge al momento, non ci sarebbero segni di violenza sui corpi, né gli investigatori avrebbero trovato tracce di effrazione a porte e finestre. Madre e figlio erano originari di Firenze, ma da qualche anno avevano deciso di vivere a Bagno di Gavorrano, in un appartamento situato nella zona degli impianti sportivi.
Controradio news – “Noi sui 45 ospedali della Toscana andiamo a prevedere, con tutte le variabili che devono ancora essere calcolate, un aumento dei costi dell’energia alla fine dell’anno di 200 milioni di euro rispetto al 2021”. Lo ha evidenziato il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, a margine del convegno ‘La questione medica in Toscana’ a Firenze.
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments