Seconda valigia con resti umani in campo a Firenze

famiglia
Foto Controradio

Un’altra valigia contenente resti umani, la seconda dopo quella di ieri sera, è stata ritrovata a Firenze stamani durante un sopralluogo dei carabinieri nello stesso terreno situato fra la superstrada Fi-Pi-Li e l’esterno del perimetro del carcere di Sollicciano. In questa seconda valigia, riferisce l’Arma, ci sono gli arti inferiori, verosimilmente riconducibili al resto del cadavere di uomo adulto occultato nella valigia trovata ieri.

Il ritrovamento è avvenuto a circa 70 metri dall’altra, alla base della sopraelevazione della superstrada. Sul posto oltre ai carabinieri, sono andati il pm Ornella Galeotti e il medico legale. E’ giallo dopo il ritrovamento nel tardo pomeriggio di ieri in un campo alla periferia di Firenze di una valigia dove all’interno sono stati rinvenuti resti di un cadavere in stato di avanzata composizione.

Il ritrovamento è avvenuto all’interno di una valigia rigida in un terreno agricolo situato tra l’area perimetrale del carcere di Sollicciano e la superstrada Firenze-Pisa-Livorno. Il proprietario dell’appezzamento che ha dato l’allarme ha rinvenuto la valigia sotto la vegetazione, mentre stava pulendo un fosso. Non è escluso che la valigia sia stata gettata in quel luogo da diverse settimane. Ad un primo esame il cadavere risulta in stato di saponificazione. Sono in corso le indagini da parte dei carabinieri del Nucleo investigativo del comando provinciale di Firenze e della compagnia Firenze Oltrarno.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments