Sguanci: “accetterei la sfiducia per malogoverno, non per fascismo”

sguanci

Il presidente del Quartiere 1, Massimo Sguanci, si affida nuovamente a Facebook dopo la bufera sulle sue esternazioni su Mussolini: “ho 35 anni di attività politica impegnata nell’antifascismo a parlare per me”.

“Io sono molto di più e molto meglio di un post mal scritto e potrei accettare di essere sfiduciato se si dicesse che ho amministrato male ma certamente non per l’accusa di essere fascista o revisionista, cosa che non sono e che anzi ho sempre combattuto”. Così, con un nuovo post su facebook, il presidente Pd della circoscrizione 1 di Firenze Maurizio Sguanci

L’esponente democratico, domenica sera, era finito al centro delle polemiche per aver scritto su facebook che: “Fatto salvo che Mussolini è la persona più lontano da me e dal mio modo di pensare, nessuno in questo Paese ha fatto, in quattro lustri, quello che ha fatto lui in vent’anni”.

Nel post di oggi Sguanci, che già si era scusato domenica sera, torna a farlo di nuovo, ma, spiega, “non posso accettare è che mi venga dato di fascista o revisionista. Io ho 35 anni di attività politica impegnata nell’antifascismo a parlare per me. Ci sono decine famiglie magrebine o arabe che ho aiutato a trovare case e alloggi, a mettere al riparo i loro figli. Ci sono centinaia di ragazzi africani che sono passati dal mio negozio, che è quasi un segretariato sociale, ci sono vent’anni di impegno nel sociale. Domandiamo a tutte queste persone chi è Maurizio Sguanci e qual è il suo impegno”.

0 0 vote
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments