Scuola: Nardella, c’è un muro, continuo a non capire

Nardella

“Stiamo ragionando di aprire tutto: teatri, cinema, negozi, parrucchieri. Curioso che sulle scuole ci sia proprio un muro. Continuo a non capire questa cosa”. Lo ha detto il sindaco di Firenze Dario Nardella, intervenendo alla trasmissione ‘Un giorno da pecora’ su Rai Radio 1.

“Se i dati epidemiologici dovessero avvicinarsi allo zero – ha spiegato – forse si potrebbe aprire la scuola qualche giorno, almeno per dare agli studenti la soddisfazione di salutare i loro compagni, gli insegnanti. Non bisogna essere frettolosi, ma ci sono zone dove il contagio è vicino allo zero. Io sarei per aspettare questa settimana perché la riapertura del 4 maggio potrebbe avere conseguenze sui contagi. Se vediamo che alla fine di questa settimana la situazione è molto vicina allo zero in molte regioni sarebbe ragionevole riaprire”. Su bar, ristoranti e parrucchieri “siamo pronti a aprire, abbiamo previsto tutti i protocolli. Visto che Firenze ha molte aree pedonali noi vogliamo dare gratuitamente suolo pubblico in più a locali, ristoranti e bar”. Sui parrucchieri “c’è grande richiesta, ma dipende dal Governo: forse si può anticipare la data di apertura”. Sulle aziende, i negozi e i centri commerciali “ci stiamo organizzando per orari di ingresso sfalsati, in modo da evitare la ressa sui mezzi pubblici e in generale nella città”. Sarà necessario “fare accordi con i lavoratori, ma almeno a Firenze ho trovato grande disponibilità”.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments