Maltempo, Giani: chiederemo stato emergenza

maltempo

“E’ stato un momento davvero molto difficile per tutti noi: le segnalazioni dei danni arrivano un po’ da tutta la Toscana, quindi nel momento in cui li quantifichiamo faremo lo stato di emergenza regionale”. Lo ha detto Eugenio Giani, presidente della Regione Toscana, a proposito delle conseguenze dell’ondata di maltempo che ieri ha colpito il territorio.

“Ieri a causa del maltempo, in Toscana è stata una giornata terribile – ha detto Giani-  a  io ho avuto modo di interloquire con i vari sindaci: nelle parole di Persiani, il sindaco di Massa, sentivo il forte stato di disagio e preoccupazione nel momento in cui ci sono state case scoperchiate da questa sorta di uragano, con il vento a 140 chilometri orari; e dall’altra parte c’è invece il fenomeno che ha preso più l’interno, e quindi parlo di quando è passato sopra Firenze ma soprattutto si è concentrato su Bivigliano nel comune di Vaglia o su Borgo San Lorenzo, con queste incredibili pillole di grandine che hanno prodotto danni alle macchine, che hanno squinternato i tetti di edifici”.

Il maltempo ha causato molti danni nel territorio metropolitano fiorentino, in particolare in Mugello. Alla Sala di Protezione civile della Città Metropolitana di Firenze sono stati segnalati danni alle colture frutticole di alcune aziende agricole, alle coperture di stalle, agli impianti fotovoltaici. Balle di fieno rovinate. Qualche attività industriale danneggiata (lucernari). Danni grossi alle vetture tra Borgo e Vaglia (compreso Bivigliano) colpite dalla grandine. A Vaglia più di 100 tetti danneggiati, 10 persone evacuate, 12 feriti colpiti dalla grandine. Cadute alcune alberature. In generale criticità superate. La corrente elettrica sembra tornata dappertutto.

Strade tutte riaperte e percorribili. Le squadre della Prociv Metropolitana hanno lavorato da ieri sera per affrontare le criticità emerse.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments