Influenza, al via la campagna di vaccinazione, oltre 870.000 dosi

Al via la campagna di vaccinazione antinfluenzale per la stagione 2019-2020. L’Estar (Ente di supporto tecnico amministrativo regionale) ha acquistato quest’anno, in base alle richieste delle aziende sanitarie toscane oltre 870.000 dosi di vaccino, l’11,4% in più rispetto all’anno scorso. La distribuzione da parte di Estar alle aziende è partita l’11 ottobre, e ad oggi, sono state già distribuite l’85% delle dosi richieste. Costo per la Regione, circa 4.900.000 euro.

Con lo slogan ‘Resta in forma, corri a vaccinarti’, inizierà il 4 novembre la campagna di vaccinazione antinfluenzale della Regione Toscana per il 2019-20. L’Estar ha acquistato in base alle richieste delle aziende sanitarie, con una spesa di circa 4,9 milioni di euro, oltre 870.000 dosi di vaccino, l’11,4% in più rispetto all’anno scorso, distribuite dallo scorso 11 ottobre.

Ad oggi, secondo la Regione, è stato distribuito l’85% delle dosi richieste. Il mese di novembre è considerato il periodo più indicato per vaccinarsi, negli ambulatori delle Asl o dal medico curante. Principali destinatari dell’offerta gratuita della vaccinazione antinfluenzale toscana sono le persone dai 65 anni in su, le persone con patologie di base che aumentano il rischio di complicanze, gli operatori sanitari, i donatori di sangue. Nel 2018-19 sono stati 42 i casi gravi segnalati per complicazioni influenzali, e 13 i decessi, contro i 63 casi gravi e 15 decessi del 2017-18. La copertura vaccinale degli over 65 è salita dal 55,3% al 56%.

“La vaccinazione antinfluenzale è lo strumento più efficace per prevenire le malattie”, ha affermato l’assessora regionale alla Salute Stefania Saccardi, secondo cui con il vaccino si può evitare “che ci sia un eccessivo ricorso al pronto soccorso, soprattutto per le persone anziane. Quando non è necessario è sempre meglio non andare in ospedale, anche per tutti i rischi, le conseguenze che possono essere connesse ad un ricovero improprio”.

0 0 vote
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments