Firenze: scattata l’allerta gialla per rischio idrogeologico

allerta

Lo segnala il centro funzionale regionale nel nuovo bollettino di valutazione delle criticità, il rischio idrogeologico/idraulico riguarda il cosiddetto ‘reticolo minore’ di Firenze che comprende i corsi d’acqua secondari (soprattutto Ema, Mugnone e Terzolle).

 

Scattata, alle 13.30, l’allerta gialla per temporali forti e conseguente rischio idrogeologico/idraulico nel cosiddetto ‘reticolo minore’ che comprende i corsi d’acqua secondari (soprattutto Ema, Mugnone e Terzolle) a Firenze e provincia.

Lo segnala il centro funzionale regionale nel nuovo bollettino di valutazione delle criticità per la zona che riguarda sia il Comune di Firenze che quelli di Bagno a Ripoli, Fiesole, Greve in Chianti, Impruneta, Lastra a Signa, Pontassieve, San Casciano in Val di Pesa, Scandicci e Tavarnelle Val di Pesa. L’allerta si concluderà alle 20 di oggi.

Sono previsti eventi intensi, localmente pericolosi, ma spesso è difficile prevedere con precisione dove si manifesteranno. Sono tipicamente associati a forti temporali o a forti perturbazioni di breve durata.

 I fenomeni più frequenti:
  • Allagamenti localizzati delle strade, sottopassi, aree depresse dovuti alla crisi del sistema fognario e dei corsi d’acqua minori.
  • Frane superficialie colate di fango improvvise. In caso di temporali inoltre fulmini, grandine, vento forte, caduta di rami e tegole.

Come comportarsi per fare fronte a eventuali diasagi:

  • Tenersi aggiornati sull’evoluzione delle condizioni meteo tramite radio, TV, siti web istituzionali.
  • Fare attenzione alle attività all’aperto, in particolare in presenza di alberi e strutture temporanee o pericolanti.
  • Guidare con attenzione, in particolare nei tratti esposti a frane e caduta massi.
  • Fare molta attenzione agli attraversamenti dei corsi d’acqua (ponti o guadi) e alle zone depresse (sottopassi, zone di bonifica).
0 0 vote
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments