Firenze, da domani stop a diesel inquinanti in centro

Firenze
Foto Controradio

Sempre domani alle 12 sul sito di Sas sarà accessibile il portale per richiedere i contributi destinati all’acquisto di mezzi ecologici. Si tratta, ricorda una nota del comune di Firenze, delle misure adottate da Palazzo Vecchio in attuazione delle disposizioni regionali per il miglioramento della qualità nell’aria

Scatterà domani a Firenze lo stop ai veicoli più inquinanti all’interno della ztl e nella fascia dei viali Gramsci e Matteotti, dove la centralina ha registrato gli sforamenti di biossido di azoto. E sempre domani alle 12 sul sito di Sas sarà accessibile il portale per richiedere i contributi destinati all’acquisto di mezzi ecologici. Si tratta, ricorda una nota, delle misure adottate da Palazzo Vecchio in attuazione delle disposizioni regionali per il miglioramento della qualità nell’aria.

Sulla base dell’accordo è stato disposto il divieto di accesso e il transito alle auto e ai veicoli merci delle classi diesel Euro 3 ed Euro 4 compreso nell’area della Ztl e nell’area dei viali di circonvallazione tra viale Amendola-Giovine Italia e piazza della Libertà. Il divieto che come detto parte domani, sarà in vigore dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30. Per 18 mesi, quindi fino al 30 settembre 2022

. “Come Comune di Firenze – hanno detto gli assessori alla Mobilità Stefano Giorgetti e all’Ambiente Cecilia Del Re -, abbiamo fatto un tentativo per andare incontro alle imprese in difficoltà avanzando alla Regione Toscana e al Ministero dell’Ambiente la richiesta di deroga di 18 mesi per le ditte artigiane, al pari di quella concessa ai residenti nella zona interdetta. Ad oggi non abbiamo ricevuto risposta alla istanza dal Ministero”. In riferimento ai bandi per l’acquisto di mezzi ecologici, si tratta di due avvisi: il primo per privati, il secondo per soggetti giuridici.

La Giunta del Comune di Firenze, visto il perdurare dell’emergenza sanitaria, ha deciso inoltre  di prorogare ulteriormente la possibilità di non spostare l’auto in occasione della pulizia delle strade: il provvedimento sarà quindi in vigore fino a fine aprile, salvo poi aggiornamenti legati all’evoluzione dell’emergenza sanitaria. La decisione è stata presa a seguito della comunicazione dell’assessore alla Mobilità Stefano Giorgetti.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments