Firenze: accordo quadro da 200mila euro per dare più spazio all’agricoltura in città

Percorsi Partecipati
©Controradio

L’aumento degli orti urbani e il miglioramento di quelli esistenti: sono questi gli obiettivi dell’accordo, approvato dalla Giunta di Palazzo Vecchio su proposta dell’assessora all’ambiente Cecilia Del Re.

L’intesa, si legge in una nota, prevede anche la realizzazione di nuove pavimentazioni, recinzioni, pozzi per attingere acqua, arredi verdi, allacciamenti di acqua e luce e la manutenzione straordinaria degli orti esistenti.

Tra le novità anche la realizzazione di una struttura con servizi igienici e di un locale di deposito presso gli orti di via Dazi, nel quartiere 5. E’ infine prevista la messa a sistema di alcune aree di proprietà comunale sulle quali è praticata allo stato attuale un’agricoltura spontanea: si tratta in particolare dell’area di via del Malcantone (Q2) e di via Fanfani nel (Q5).

“Il ruolo dell’agricoltura come fattore di cura dell’ambiente – ha detto Del Re – sta diventando sempre più centrale non solo in ambito rurale, ma anche nei contesti urbani. L’agricoltura pensata in chiave ecologica assume quindi una particolare rilevanza sulla salute dei cittadini e sulla tutela del territorio, rappresentando un presidio nel contrasto
all’erosione e all’inquinamento del suolo. Per questo è necessario sostenere un modello di sviluppo sostenibile per l’ambiente agricolo e innovativo per i contesti urbani e sociali. Oggi abbiamo approvato un piano di ampliamento del sistema degli orti urbani che andrà ad estendere la superficie complessiva a disposizione dei cittadini per le coltivazioni urbane: partiamo da un impegno di 200mila euro, per poi verificare la possibilità di inserire questo aspetto nella progettazione del Recovery Plan”.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments