Gio 20 Giu 2024

HomeCultura & Spettacolo🎧Al via l'Estate Fiorentina, Alessia Bettini: "La cultura, una grande risposta al...

🎧Al via l’Estate Fiorentina, Alessia Bettini: “La cultura, una grande risposta al degrado”

Logo Controradio
www.controradio.it
🎧Al via l'Estate Fiorentina, Alessia Bettini: "La cultura, una grande risposta al degrado"
Loading
/

Dal 1 giugno al 30 settembre torna la rassegna “Estate Fiorentina”, quattro mesi di attività culturali con eventi in molti luoghi della città. E quest’anno si aggiungono anche il parco della Tinaia, il giardino La Montagnola e il parco di San Donato. Tra le tante iniziative segnaliamo “Genius Loci: alla scoperta di Santa Croce” promosso da Controradio: dal 26 al 28 settembre il pubblico è invitato ad un’esperienza unica con vari artisti nel complesso monumentale.

Quattro mesi di attività culturali con 138 soggetti organizzatori coinvolti, 122 progetti diffusi, sei eventi speciali tematici, 10 grandi festival; oltre ai 13 spazi estivi, tra cui tre nuove assegnazioni: parco della Tinaia, giardino La Montagnola e parco San Donato. Sono i numeri dell’Estate fiorentina 2024 che accompagnerà i cittadini da giugno a settembre all’insegna della cultura, con un vasto calendario di spettacoli, musica, arte, letteratura, cinema e incontri per un pubblico di tutte le età e in ogni angolo della città.

“Una grande offerta culturale, un grande ecosistema della cultura in tanti luoghi, crediamo che la cultura in tutte le sue articolazioni possa essere una grande risposta anche al degrado, possa essere un grande elemento che crea comunità e socialità”, così la vicesindaca e assessora alla cultura del Comune di Firenze, Alessia Bettini.

Si parte con i progetti tematici: dal primo giugno al 15 agosto al via ‘Franco Basaglia 100’ dei Chille de La Balanza: oltre 30 eventi per il festival che si terrà a San Salvi e alle Biblioteche Luzi e CaNova, con produzioni-presentazioni di spettacoli teatrali a cura di Chille, Stabile Trieste, T. Cooperativa di Milano, Sognando, Teatro Selve, Astràgali, Officine Papage; produzione manifesti “numeri unici”, presentazione di libri su Basaglia, eventi-confronto, film. Dall’11 al 15 giugno ‘Le piazze dei libri’ di Confartigianato Imprese Firenze: per la terza edizione torna la rassegna dedicata al libro e alla promozione della lettura. Il programma si comporrà di reading, laboratori per bambini, incontri con gli autori, e si svolgerà in tutti e cinque i quartieri di Firenze, coinvolgendo sette piazze. In alcune zone saranno allestiti veri e propri palchi, mentre altre saranno raggiunte da furgoni brandizzati attrezzati per gli eventi, rendendo così la manifestazione itinerante. Nella programmazione saranno coinvolti autori, editori e librerie, ma anche associazioni che operano in città. Dal 25 al 29 giugno ‘Aspettando il Tour’ dell’associazione France Odeon: un progetto speciale in occasione della partenza del Tour de France, per la prima volta dall’Italia e proprio da Firenze, per creare una felice commistione tra pratica sportiva e proposta culturale. Con il contributo di più istituzioni pubbliche e private, come l’Istituto Culturale Francese, l’Ambasciata di Francia e il festival di cinema francese, verrà predisposta un’arena cinematografica in piazza Ognissanti. Per cinque giorni, in un luogo simbolo dei francesi a Firenze, si svolgeranno proiezioni di film e presentazioni di libri. Protagonisti saranno il ciclismo, il cinema e la letteratura.

Dal 4 luglio al 7 settembre “Fermata Carlo Monni” al Giardino della Catena promosso dall’associazione culturale Bang!: al Giardino della Catena sarà allestito un furgone che si trasformerà in palco attrezzato, grazie al quale verrà proposta una fitta programmazione da luglio a settembre: il martedì laboratori e eventi dedicati al benessere, teatro, danza; il mercoledì, yoga, teatro danza e altre performance; il giovedì sarà la volta di eventi letterari; venerdì e sabato si terranno invece concerti etnici e con band emergenti. Saranno poi organizzate passeggiate nel parco, in particolare sui percorsi di Carlo Monni, ripercorrendo gli itinerari e la vita del grande attore. Dal 10 al 31 luglio ‘Corpo Celeste. Scuola aperta nei luoghi di pace’ del Centro nazionale di produzione della danza Virgilio Sieni. Virgilio Sieni mette al centro la fragilità dei corpi. Attraverso incontri con scrittori, lezioni pubbliche sul gesto, performance site-specific e duetti agiti da persone fragili, il progetto si concentra sul dolore degli altri e diviene l’origine di percorsi di cura. I luoghi scelti – Sinagoga, Cenacolo di Andrea del Sarto, Basilica di San Lorenzo, Santa Croce e Ognissanti – sono stati individuati per l’adiacenza al senso del sacro. In occasione del progetto cittadini, studiosi e artisti si incontreranno per dare vita a pratiche di ascolto  condivise, e tracciare un’inedita geografia emozionale della città.

Nella seconda metà di luglio torna ‘La Gaberiana’ dell’associazione Centro Studi Musicomedians: dopo il successo dell’edizione 2023, l’iniziativa torna con la seconda edizione in vari luoghi del Quartiere 4 Isolotto, sempre nel nome e in ricordo di Giorgio Gaber, uno dei più grandi artisti italiani del Novecento. Anche quest’anno saranno coinvolte personalità e artisti di rilievo nazionale legati a Gaber per stima, passioni, affinità. Troveranno spazio diverse forme di espressione artistica, con intersezioni tra letteratura, teatro e canzone. Dieci i festival in cartellone. Si parte dal 4 giugno al 16 luglio con “Secret Florence” promosso da Tempo reale: una rassegna di arte, cinema, danza e musica nel segno del contemporaneo che trova la propria identità multidisciplinare nella collaborazione tra Tempo Reale e altre realtà di respiro internazionale come Fabbrica Europa, Lo schermo dell’arte, Musicus Concentus e il Centro di rilevante interesse per la Danza Virgilio Sieni. Concepita per una serie di spazi scenici per lo più inediti o poco frequentati dal pubblico, o spazi conosciuti ma reinterpretati in chiave sorprendente, la rassegna rappresenta un unicum territoriale e in alcuni casi anche una novità assoluta nel panorama internazionale della ricerca artistica contemporanea, con eventi tutti gratuiti. Tra i luoghi del festival: Chiostro del Convento del Carmine, Cinema La Compagnia, Villa Carducci Pandolfini, nuova Terrazza di Villa Strozzi e via della Fonderia.

Dal 5 al 9 giugno il “Festival La città dei lettori – settima edizione” promosso dall’associazione Wimbledon Aps: giunto alla sua settima edizione, il festival, anche quest’anno a Villa Bardini, ospiterà autori provenienti dal miglior panorama nazionale e internazionale, con cinque giorni di letture, presentazioni, anteprime ed eventi paralleli legati al libro e alla promozione della lettura. La kermesse includerà quest’anno – insieme agli appuntamenti più tradizionali come la collaborazione con la Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e i finalisti del Premio Strega -, anche lectio, talk, presentazioni, laboratori per i più piccoli, passeggiate letterarie, oltre ad elementi di forte novità come la presenza di un numero ancora maggiore di autori emergenti e l’approfondimento del tema dell’Intelligenza Artificiale e della sua applicazione nel campo dell’editoria e della letteratura attraverso incontri con esperti del settore. Dall’8 giugno al primo settembre ‘Sagrati in musica’ promosso dall’associazione musicale Toscana Classica: le serate estive proposte da Toscana Classica per l’Estate Fiorentina – arrivate alla settima edizione – attraversano una variegata gamma di generi musicali, dal jazz alle note raffinate della musica classica, dall’energia del rock alle suggestive influenze dell’America del Sud. Oltre alla musica, saranno messi in risalto anche balli e costumi tradizionali, aggiungendo un tocco di colore e vitalità alle calde serate estive. Gli spettacoli avranno luogo nei sagrati di alcune delle più suggestive chiese e basiliche fiorentine, con lo scopo di rivitalizzare questi spazi, facendone autentici centri di condivisione culturale e sociale. I sagrati che saranno scena degli appuntamenti sono quelli della Chiesa dei Santi Michele e Gaetano, di Santa Felicita, della Parrocchia Sacra Famiglia, di Santa Maria del Carmine, della Misericordia di Firenze, di Piazza del Duomo, della Chiesa beata Vergine Maria dell’Isolotto, della Basilica di Santa Croce.

Dal 21 giugno al 22 luglio con il Florence Dance Performing Arts Festival 35esima edizione “I love Dance” promosso dall’associazione culturale Florence Dance Festival: al centro del Festival una straordinaria Firenze e il suo caratteristico palcoscenico nel Chiostro Grande di Santa Maria Novella. Anche quest’anno compagnie d’eccezione dall’Italia e dal mondo prenderanno parte al festival, così come sono riconfermate le compagnie in residence. Uno dei momenti centrali del Festival sarà la presentazione del Premio Mercurio Volante nato nel 2011 come omaggio alle grandi personalità che hanno contribuito alla crescita artistica e all’eccellenza dell’arte Tersicorea.  Dal 25 giugno al 24 luglio “Apriti Cinema” promosso da Quelli dell’Alfieri: dal 2017 nel Piazzale degli Uffizi, il progetto porta nella città di Firenze il meglio del cinema d’autore italiano e internazionale in lingua originale, sottotitolato in italiano, sia fiction che documentario. La proiezione dei film è preceduta dalla presentazione di autori, attori, registi e critici. Al coordinamento e alla gestione tecnica della rassegna dell’associazione “Quelli dell’Alfieri”, collabora l’area Cinema di Fondazione Sistema Toscana.

Dal 21 al 25 luglio “Festival au Désert Firenze” promosso dalla Fondazione Fabbrica Europa per le arti contemporanee ETS: nato nel 2010 dalla collaborazione tra Festival au Désert del Mali e Fabbrica Europa, il Festival au Désert Firenze lavora per ospitare i grandi nomi della musica del mondo e far conoscere il meglio della world music in circolazione, in particolare da Sahel, Nord Africa, Mediterraneo e Medio Oriente, in dialogo aperto con gli ambasciatori del “nomadismo” artistico. La 15esima edizione, che si terrà nel Chiostro di Santa Maria Novella e Parco delle Cascine, ospiterà artisti da Algeria, Marocco, India e Mali. Dal 5 al 15 settembre “Cirk Fantastik – festival internazionale di circo contemporaneo – Firenze 2024” di Aria Network Culturale: il festival ospita alcune tra le migliori compagnie della scena internazionale e nazionale del circo, per offrire al pubblico la possibilità di entrare in contatto con le realtà contemporanee più interessanti del settore. La rassegna prevede anche una ricca programmazione di attività collaterali per contribuire a connotare il festival non solo come luogo di spettacolo, ma anche come punto di incontro per pubblici intergenerazionali. Dal 6 al 15 settembre in programma il ‘Firenze Jazz Festival 2024’ promosso da Centro Spettacolo Network: giunto all’ottava edizione, il Firenze Jazz Festival è uno dei principali appuntamenti jazzistici del Paese e uno degli eventi di punta dell’Estate Fiorentina. Con oltre 100 artisti di diverse nazionalità e più di 30 concerti previsti, il FJF è anche uno dei maggiori appuntamenti policentrici in Italia, prevedendo l’allestimento di oltre 10 palchi tra piazze, locali, ville storiche e luoghi simbolo della vivace zona di Oltrarno. Fedele alla sua tradizione, il Festival proporrà concerti ed eventi all’insegna della contaminazione e della multidisciplinarietà, valorizzando il “genius loci” di ogni location, al fine di proporre un palinsesto di qualità attraverso concerti a biglietteria popolare e gratuiti. Il 21 settembre sarà la volta di “Lattexplus Festival Parte 1″ dell’associazione culturale Feeling: giunta all’ottava edizione, la manifestazione musicale Lattexplus Festival si svolgerà sabato 21 settembre presso la Cavea del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino. Il festival include installazioni artistiche, performance immersive e azioni di sensibilizzazione del pubblico sulla tutela dell’ambiente e della ecosostenibilità.

Dal 26 al 28 settembre “Genius Loci: alla scoperta di Santa Croce” promosso da Controradio: il progetto è volto a valorizzare uno dei patrimoni culturali più importanti al mondo, facendo vivere agli spettatori un’esperienza unica in una fruizione consapevole del luogo che supera la percezione puramente estetica. All’interno del Cenacolo, della Cappella Pazzi e dei Chiostri del Complesso monumentale di Santa Croce, si svolgeranno in un’atmosfera intima una serie di eventi multidisciplinari pensati dagli artisti come site specific, in consonanza con il genius loci dello spazio.

Sono 13 gli spazi estivi, di cui tre nuove assegnazioni: parco della Tinaia, giardino La Montagnola e parco San Donato (in corso di definizione); e 10 conferme: parco dell’Anconella (Anconella Garden), piazza Tasso (circolo Aurora), ponte san Niccolò (il Fiorino e Habana 500), Giardino delle Rose, piazza dei Tre Re, Lungarno del Tempio (Il Molo), Lungarno del Tempio (la Toraia), le Murate caffè Letterario, Giardino dell’Orticoltura, Giardino Niccolò Galli (Light). Tantissimi eventi, poi, dedicati a cinema, teatro, danza, incontri letterari, mostre, rassegne multidisciplinari, diffusi in tutti i quartieri della città.

Per maggiori informazioni: www.estatefiorentina.it

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)