Decreto Rilancio, Nardella: “Presi in giro ristoro tassa soggiorno”

Decreto Rilancio

Il sindaco di Firenze Dario Nardella, a margine della seduta del Consiglio della Città metropolitana, ha criticato duramente alcuni aspetti del ‘Decreto Rilancio’.

“Ho letto nel Decreto Rilancio una cosa assurda che riguarda l’imposta di soggiorno – ha detto Nardella – abbiamo fatto una battaglia, Firenze per prima, per avere un fondo di ristoro delle mancate entrate, abbiamo calcolato 700 milioni in tutta Italia. Sono stati” previsti “appena 100 mln.

“Oggi scopriamo che per attivare queste risorse ci vuole un altro decreto, del Ministero delle finanze. Ci stanno prendendo in giro, non siamo disponibili a questo gioco dell’oca. I soldi sono già pochi – ha attaccato Nardella -. Se ci vogliono altri decreti ministeriali per capire come distribuirli noi sindaci saremo già morti”, così come le “città”.

I 100 milioni “che abbiamo ottenuto faticosamente, coprono una piccolissima parte del disavanzo dell’imposta di soggiorno: ora scopriamo che dobbiamo aspettare un altro decreto. Per noi sindaci avere questi soldi non è più un diritto ma è diventata una caccia al tesoro”.

0 0 vote
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments