Ven 21 Giu 2024

HomeToscanaCronacaCoronavirus, sindacati: stop a richieste illecite di dati da parte delle azeinde

Coronavirus, sindacati: stop a richieste illecite di dati da parte delle azeinde

©Controradio
Podcast
Coronavirus, sindacati: stop a richieste illecite di dati da parte delle azeinde
Loading
/

Cgil Cisl Uil Toscane chiedono alle aziende, fuori dalle procedure definite dalle autorità competenti, di porre fine ad iniziative assunte in modo unilaterale. INTERVISTA CON GESSICA BENEFORTI, CGIL Regionale

“I lavoratori sappiano che non è obbligatorio compilare alcun questionario o autocertificazione proposti dalle aziende o altri enti che non siano quelli preposti” dicono i sindacati. Che denuncioano  “in queste ore, a seguito dell’emergenza Coronavirus, diverse aziende del territorio regionale, ma non solo, anche su indicazione delle associazioni di categoria, stanno richiedendo alle lavoratrici e ai lavoratori di compilare delle schede di autocertificazione/questionari riguardo al loro stato di salute, o comunque proponendo altre modalità analoghe di profilazione di massa.Dai territori, inoltre, ci arrivano anche segnalazioni di persone allontanate dalle imprese e dai cantieri senza alcuna giustificazione.
Iniziative unilaterali che creano panico, allarmismo e ledono i diritti dei lavoratori, iniziative non coerenti con il comunicato congiunto emanato proprio ieri dalle nostre Organizzazioni nazionali unitamente alle Rappresentante delle categorie economiche in cui si invita ad affrontare la situazione con il massimo equilibrio possibile”

ASCOLTA L’INTERVISTA

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)