Coronavirus: Rossi, arrivati in Toscana a migliaia da zone rosse

rossi

Il presidente della Regione:  “Chiediamo a tutti di tornare nei loro paesi, nelle loro città. Serve un atto di responsabilità. Chiederò al Governo di assumere provvedimenti in questo senso. Il contenimento è fondamentale”.

“I sindaci ci riferiscono che ieri è stata presa d’assalto l’isola d’Elba, tutta la costa toscana e anche l’Aretino da persone che vengono dalla Lombardia. Anche l’Abetone (Pistoia), da chi viene da Modena. Chiediamo a tutti di tornare nei loro paesi, nelle loro città. Serve un atto di responsabilità. Chiederò al Governo di assumere provvedimenti in questo senso. Il contenimento è fondamentale”. Lo ha detto il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, spiegando che sarebbero “decine di migliaia di persone” le persone venute in questi giorni dalle zone rosse in Toscana per vacanza.
“Invito queste persone a tornare a casa propria, a fare un gesto di responsabilità per la salute collettiva – aggiunge Rossi -. Anche perché queste persone non hanno il medico di famiglia che è il primo riferimento per qualsiasi problema di salute, o sintomi influenzali collegati al Coronavirus”. Rossi si è detto “d’accordo che per motivi di lavoro o di necessità di salute si possa venire venire qua ma non per motivi di vacanza”.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments